Differenze tra le versioni di "Team Pedercini"

m
Gli anni seguenti sono piuttosto travagliati e avari di risultati. Vengono ingaggiati numerosi piloti, come Nello Russo, [[Max Neukirchner]] e Alessio Velini, ma anche a causa di numerosi infortuni il team non riesce a raccogliere i risultati sperati escludendo forse le buone prestazioni di Gianluca Nannelli e Ivan Clementi|Clementi.
 
Nel 2007, dopo il ritiro di Lucio, il team si butta in [[Superstock 1000 FIM Cup|Superstock]], ma ancora una volta un problema fisico per il pilota di punta [[Sheridan Morais]] ne limita la possibilità di esprimersi. Il [[Campionato mondiale Superbike 2008|2008]] vede il team abbandonare la [[Ducati]] per passare alle quattro cilindri di [[Akashi]].<ref>{{cita web|url=http://www.motoblog.it/post/16804/sbk-luca-scassa-firma-con-il-team-kawasaki-perdercini|titolo=SBK: Luca Scassa firma con il Team Kawasaki Perdercini|editore=motoblog.it}}</ref> Ancora una volta la stagione è in "chiaro-scuro", ma sono da incorniciare le prestazioni di [[Ayrton Badovini]] in Superbike e Morais in Superstock.
 
Dal [[2009]] si alternano alla guida delle moto preparate dal team grandi talenti e giovani speranze tra i quali citiamo Yoann Tiberio, [[David Salom]], [[Vittorio Iannuzzo]] e [[Luca Scassa]].<ref>{{cita web|url=http://www.motoblog.it/post/1680411791/sbk-lucapresentazione-scassa-firma-con-ildel-team-kawasaki-perdercinipedercini|titolo=SBK: Luca Scassa firma conpresentazione ildel Team Kawasaki PerderciniPedercini|editore=motoblog.it}}</ref>
 
Per la stagione [[campionato mondiale Superbike 2011|2011]], il team Pedercini schiera due piloti: [[Roberto Rolfo]] e [[Mark Aitchison]], che vengono sostituiti con [[David Salom]] e [[Leandro Mercado]] per la stagione [[Campionato mondiale Superbike 2012|2012]]. Per la stagione [[Campionato mondiale Superbike 2013|2013]] vengono schierati [[Federico Sandi]] e lo svedese [[Alexander Lundh]]