Apri il menu principale

Specioso (in latino: Speciosus; fl. 493-496; ... – ...) fu un politico romano durante il regno di Teodorico il Grande.

Probabilmente imparentato con Speciosa e quindi con Olibrio,[1] è indicato come console del 496 assieme a Flavio Paolo dai soli Fasti Augustani. Fu probabilmente nominato console da Teodorico ma non riconosciuto dall'imperatore d'Oriente Anastasio I e successivamente eliminato dai documenti occidentali, forse quando Teodorico tentò un riavvicinamento con Anastasio.[1]

È attestato in una tavoletta in bronzo come patricius e praefectus urbi di Roma per la terza volta;[2] è probabile che questo ufficio fu retto tra il 493 e il 496, anno del suo consolato.[1]

NoteModifica

  1. ^ a b c Jones.
  2. ^ CIL VI, 37130

BibliografiaModifica

  Portale Antica Roma: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Antica Roma