Spinostropheus gautieri

(Reindirizzamento da Spinostropheus)
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Spinostropheus
Immagine di Spinostropheus gautieri mancante
Stato di conservazione
Fossile
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Reptilia
Ordine Saurischia
Sottordine Theropoda
Infraordine Ceratosauria
Genere Spinostropheus[1]
Specie S. gautieri
Nomenclatura binomiale
S. gautieri
Lapparent[2], 1960

Lo spinostrofeo (Spinostropheus gautieri) era un dinosauro carnivoro appartenente ai ceratosauri. Visse nel Giurassico medio (circa 165 milioni di anni fa) e i suoi resti sono stati ritrovati in Niger.

Ritrovamenti e classificazioneModifica

I resti fossili di spinostrofeo, rinvenuti in terreni attribuiti al Cretaceo inferiore, vennero descritti per la prima volta nel 1960 da Lapparent e ascritti al genere giurassico Elaphrosaurus, sotto il nome di Elaphrosaurus gautieri.[2] Solo molto più tardi (2002) un team capitanato da Paul Sereno ridescrisse i resti fossili e li attribuì a un nuovo genere di dinosauro, Spinostropheus appunto, considerato un membro primitivo del gruppo dei ceratosauri.[1]

Originariamente, Lapparent attribuì i terreni dove vennero rinvenuti i fossili all'inizio del Cretaceo (Hauteriviano, circa 135 milioni di anni fa). Fu solo nel 2009 che un nuovo studio permise di assegnare la formazione in questione al Giurassico medio, quindi circa 30 milioni di anni prima.[3]

DescrizioneModifica

Questo dinosauro doveva essere di corporatura gracile e snella: il corpo era allungato, così come il collo e la coda. Purtroppo il materiale fossile su cui si basa la descrizione è molto incompleto e consiste in numerose vertebre, e una ricostruzione è virtualmente impossibile. In ogni caso, le vertebre assomigliano a quelle di un altro dinosauro carnivoro, Elaphrosaurus, ed è possibile che Spinostropheus assomigliasse a quest'ultimo, con lunghe e forti zampe posteriori e corti arti anteriori. In totale, la lunghezza dell'animale doveva aggirarsi sui quattro metri.

Stile di vitaModifica

Lo spinostrofeo era un carnivoro di medie dimensioni, che con tutta probabilità cacciava prede più piccole di lui, inseguendole e afferrandole grazie al collo saettante e agli arti anteriori artigliati. Nello stesso ambiente vivevano altri dinosauri ben più grandi: il teropode megalosauride Afrovenator e i sauropodi Jobaria e Spinophorosaurus.

NoteModifica

  1. ^ a b Sereno, Conrad and Wilson (2002). Abelisaurid theropods from Africa: Phylogenetic and biogeographic implications. Journal of Vertebrate Paleontology. 22(3):106A.
  2. ^ a b Lapparent (1960). Les dinosauriens du 'Continental intercalaire' du Sahara central. Mem. Soc. Geol. France. 88A:1-57.
  3. ^ Rauhut and Lopez-Arbarello, (2009). Considerations on the age of the Tiouaren Formation (Iullemmeden Basin, Niger, Africa): Implications for Gondwanan Mesozoic terrestrial vertebrate faunas. Palaeogeography, Palaeoclimatology, Palaeoecology, 271: 259-267.

BibliografiaModifica

  • Lapparent (1960). Les dinosauriens du 'Continental intercalaire' du Sahara central. Mem. Soc. Geol. France. 88A:1-57.
  • Sereno, Conrad and Wilson (2002). Abelisaurid theropods from Africa: Phylogenetic and biogeographic implications. Journal of Vertebrate Paleontology. 22(3):106A.
  • Carrano and Sampson (2008). The Phylogeny of Ceratosauria (Dinosauria: Theropoda). Journal of Systematic Palaeontology, 6: 183-236.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica