Apri il menu principale
Stadtbahn.svgStadtbahn di Bielefeld
Servizio di trasporto pubblico
Stadtbahn-BI-hbf.jpg
La stazione sotterranea Hauptbahnhof
TipoStadtbahn
StatiGermania Germania
CittàBielefeld
Apertura1991
Linee impiegatevedi
 
GestoremoBiel
Mezzi utilizzativedi
 
N. stazioni e fermate62
(7 sotterranee)
Lunghezza31,9 km
Scartamento1 000 mm
Elettrificazione?
Stadtbahnnetzplan Bielefeld.svg
Trasporto pubblico

La Stadtbahn di Bielefeld è un sistema di trasporto che serve la città tedesca di Bielefeld. Si tratta di un sistema di "Stadtbahn" (letteralmente: ferrovia urbana), derivante dal potenziamento della vecchia rete tranviaria, le cui tratte centrali sono state interrate, rendendole simili a una metropolitana.

StoriaModifica

La rete tranviaria di Bielefeld iniziò l'esercizio nel 1901.

Dopo la seconda guerra mondiale, a causa dell'aumento del traffico automobilistico, si decise di trasformare la rete in un sistema di "Stadtbahn", interrando le tratte centrali più critiche e costruendo sedi riservate nelle periferie.

Il 1º settembre 1969 iniziarono i lavori di costruzione della prima tratta interrata, lunga 750 m e comprendente la stazione di Beckhausstraße;[1] la tratta venne aperta il 21 settembre 1971.[2]

Dopo questa apertura, a causa della scarsità di finanziamenti i lavori si interruppero fino al 1977; nel frattempo erano entrate in servizio le prime vetture metrotranviarie tipo M.

Il sistema di Stadtbahn entrò in servizio il 28 aprile 1991 con l'apertura del tunnel centrale, comprendente le stazioni sotterranee di Hauptbahnhof, Jahnplatz, Nordpark e Wittekindstraße, che sostituì il tracciato tranviario in superficie. Il sistema ha conosciuto in seguito ulteriori estensioni.

ReteModifica

La rete si compone di 4 linee, che si sovrappongono nella tratta centrale interrata:[3]

  • 1 Schildesche - Senne
  • 2 Milse - Sieker
  • 3 Babenhausen-Süd - Stieghorst Zentrum
  • 4 Lohmannshof - Rathaus

La rete ha una lunghezza totale di 74,1 km. Vi sono 62 fermate, di cui 7 sotterranee, di tipo metropolitano; fra le fermate in superficie, 42 hanno comunque banchine alte, consentendo l'incarrozzamento a livello.

I binari hanno scartamento metrico, come la precedente rete tranviaria.

MezziModifica

 
Elettromotrici M8D in doppia trazione

Sono in servizio 74 elettromotrici tipo M, dei sottotipi M8C (bidirezionali) e M8D (monodirezionali), che vengono utilizzati anche in doppia trazione con una capacità massima di 390 passeggeri.

Sono attualmente (2012) in consegna nuove elettromotrici tipo GTZ8-B.

NoteModifica

  1. ^ (DE) Der erste Stadtbahn-Tunnel in Bielefeld, in Der Stadtverkehr (Werner Stock Verlag), anno 16, nº 10, ottobre 1971, p. 345, ISSN 0038-9013 (WC · ACNP).
  2. ^ (DE) Der erste Stadtbahn-Tunnel in Bielefeld, in Der Stadtverkehr (Werner Stock Verlag), anno 16, nº 10, ottobre 1971, p. 344, ISSN 0038-9013 (WC · ACNP).
  3. ^ Mappa della rete (PDF), su mobiel.de. URL consultato il 10 giugno 2018 (archiviato dall'url originale il 12 giugno 2018).

BibliografiaModifica

FontiModifica

  • (DE) Robert Schwandl, Schwandl’s Tram Atlas Deutschland, 2ª ed., Robert Schwandl Verlag, 2009, pp. 48-49, ISBN 978-3-936573-09-1.

Testi di approfondimentoModifica

  • (DE) Fritz D. Kegel, U-Bahnen in Deutschland. Planung Bau Betrieb, Düsseldorf, Alba Buchverlag, 1971, pp. 29-30, ISBN non esistente.
  • Egon Brogi, Bielefeld, Die Stadtbahn - Freie Bahn auf der ganzen Linie, Waldbröl, 1991. ISBN 3-9802690-0-0

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica