Stazione di Cazzago

fermata ferroviaria italiana
Cazzago
stazione ferroviaria
Stazione di Cazzago lato ferrovia 20110326.jpg
Localizzazione
StatoItalia Italia
LocalitàCazzago San Martino
Coordinate45°34′35.04″N 10°01′39″E / 45.5764°N 10.0275°E45.5764; 10.0275Coordinate: 45°34′35.04″N 10°01′39″E / 45.5764°N 10.0275°E45.5764; 10.0275
Lineeferrovia Cremona-Iseo
Caratteristiche
Tipofermata in superficie, passante
Stato attualepriva di traffico ordinario; solo traffico storico-turistico
Attivazione1911
Binari1

La stazione di Cazzago (con il nuovo orario Trenord dal 30 dicembre 2019 è ridenominata " Cazzago San Martino ") è una fermata ferroviaria posta sulla linea Bornato-Rovato; serve il centro abitato di Cazzago San Martino.

StoriaModifica

La fermata fu aperta all'esercizio il 4 settembre 1911 assieme alla linea Iseo-Rovato[1][2] e fu chiusa al servizio viaggiatori con la soppressione dello stesso sulla Bornato-Rovato nel 1975[3].

Dopo alcuni anni in stato di abbandono, il fabbricato viaggiatori è stato restaurato nel 2009. L'esterno è stato tinteggiato con i colori tipici delle stazioni della linea Brescia-Edolo.

Tra la fine di luglio e l'inizio di agosto 2010, a seguito della riapertura al traffico passeggeri della Bornato-Rovato, la stazione è stata oggetto di lavori miranti a ricostruire il marciapiede secondo le coeve norme di sicurezza. Per tale motivo, a partire dal 9 agosto il servizio viaggiatori è stato ripristinato anche presso quest'impianto. Con la riapertura, la sua denominazione è stata adeguata a quella della borgata divenendo Cazzago San Martino[4]. Dal 9 dicembre 2018 è stata chiusa.

Strutture e impiantiModifica

Il fabbricato viaggiatori si presenta nello stile tipico delle fermate SNFT della Brescia-Iseo-Edolo.

Il binario di corsa era servito da un marciapiede ricoperto di ghiaia.

NoteModifica

  1. ^ Pennacchio (2006), pp. 54 e pp. 187.
  2. ^ Bicchierai (2001), p. 30.
  3. ^ Bicchierai (1992), p. 16.
  4. ^ Trenitalia - LeNord. Comunicazione n. 111/2010.

BibliografiaModifica

  • Mario Bicchierai, Quel treno in Valcamonica - La Brescia-Iseo-Edolo e le sue diramazioni, in Mondo ferroviario, vol. 67, gennaio 1992, pp. 6-73.
  • Mario Bicchierai, Iseo-Rovato-Cremona: storia di un collegamento sfortunato, in Mondo ferroviario, vol. 175, febbraio 2001, pp. 30-34.
  • Mauro Pennacchio, La meccanica viabilità - La ferrovia nella storia del lago d'Iseo e della Vallecamonica, Marone, Fdp Editore, 2006.. ISBN 889027140X.

Altri progettiModifica