Apri il menu principale
Locarno
stazione ferroviaria
19860721K046-12 21.jpg
La SSIF ABe 8/8 21 in sosta in stazione nel 1986
Localizzazione
StatoSvizzera Svizzera
LocalitàLocarno
Coordinate46°10′19.88″N 8°48′01.19″E / 46.17219°N 8.800331°E46.17219; 8.800331Coordinate: 46°10′19.88″N 8°48′01.19″E / 46.17219°N 8.800331°E46.17219; 8.800331
LineeLocarno-Bignasco (1907-1965)
Domodossola-Locarno (1923-1988)
Tranvia di Locarno (1908-1960)
Caratteristiche
Tipofermata in superficie, passante
Stato attualeSoppressa
OperatoreFerrovie Autolinee Regionali Ticinesi
Attivazione1908
Soppressione1988
Binari2
DintorniStazione di Locarno FFS

La stazione di Locarno delle Ferrovie Autolinee Regionali Ticinesi (FART) è stata una stazione ferroviaria, capolinea della ferrovia Locarno-Domodossola ("Centovallina") e della ferrovia Locarno-Bignasco ("Valmaggina").

Indice

StoriaModifica

La stazione venne inaugurata nel 1908 come prolungamento della Locarno-Bignasco. Nello stesso anno la stazione venne connessa alla linea tranviaria cittadina. Nel 1923 divenne capolinea anche per la linea Domodossola-Locarno. Nel 1965 fu soppresso il traffico sulla Locarno-Bignasco. Con il disarmamento della linea fino a Ponte Brolla, la stazione di Locarno rimase quindi attiva solo per la Domodossola-Locarno. La stazione continuò il suo esercizio fino alla sua chiusura avvenuta il 29 maggio 1988[1], quando venne sostituita dalla nuova inaugurata due anni dopo (posta dove era situato lo scalo merci FFS/FART), in occasione dell'interramento della tratta ferroviaria San Martino-Locarno FART.

Strutture e impiantiModifica

 
Lo scalo merci FFS/FART nel 1986.

La stazione era priva di fabbricato viaggiatori e disponeva di quattro binari poi divenuti tre nei primi anni sessanta e due nei primi anni ottanta, una pensilina (aggiunta nei primi anni ottanta). Al 2017 non rimane nessuna traccia dell'infrastruttura: i binari vennero smantellati dopo la chiusura mentre la pensilina venne demolita negli anni novanta. Oggi il sito della dove sorgevano gli impianti vennero inglobati nelle strade cittadine di Locarno.

MovimentoModifica

La stazione era servita dai treni regionali Locarno-Bignasco (fino al 1965) e Locarno-Domodossola (fino al 1988).

NoteModifica

  1. ^ Lunedì il ritorno della Centovallina nella galleria da Solduno a Muralto, in Il Dovere, 15 dicembre 1990, p. 10.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica