Stazione di Portici-Ercolano

stazione ferroviaria in Italia
Portici-Ercolano
stazione ferroviaria
BahnhofPortici.jpg
Localizzazione
Stato Italia Italia
Località Portici
Coordinate 40°48′35.64″N 14°20′09.24″E / 40.8099°N 14.3359°E40.8099; 14.3359Coordinate: 40°48′35.64″N 14°20′09.24″E / 40.8099°N 14.3359°E40.8099; 14.3359
Linee Napoli-Salerno
Caratteristiche
Tipo Fermata in superficie, passante
Stato attuale In uso
Attivazione 1839
Binari 2
Interscambi Autobus urbani e interurbani
Filobus
Porto

La stazione di Portici-Ercolano è una fermata ferroviaria posta sulla linea Napoli-Salerno gestita da RFI. Ubicata sulla costa del comune di Portici, di fronte al porticciolo del Granatello, porta anche il nome di Ercolano poiché serve anche l'omonima città, il cui centro si trova a poca distanza da essa.

Indice

StoriaModifica

In origine era la stazione terminale della ferrovia Napoli-Portici, la prima linea costruita in territorio italiano, nel Regno delle Due Sicilie sotto la reggenza dei Borboni, inaugurata il 3 ottobre 1839[1]. Nel 1842 fu poi aperto il tronco che da questo scalo proseguiva fino a Torre del Greco e a Castellammare di Stabia, facendo diventare la stazione passante.

Strutture e impiantiModifica

Il fabbricato viaggiatori, ristrutturato nel 2007, è di epoca successiva all'inaugurazione della linea. La stazione è composta da due binari passanti, dopo la chiusura del preesistente scalo merci.

MovimentoModifica

La stazione è servita da treni regionali svolti da Trenitalia nell'ambito del contratto di servizio stipulato con la Regione Campania.

ServiziModifica

La stazione dispone di:

  •   Biglietteria

InterscambiModifica

Fra il 1879 e il 1958 nei pressi della stazione transitava la tranvia Napoli-Portici-Torre del Greco e la relativa diramazione a servizio delle zone di Bellavista e Resina.

NoteModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica