Stefano I di Costantinopoli

Stefano I
Stephen I of Constantinople.jpg
Patriarca di Costantinopoli
Intronizzazione886
Fine patriarcato893
PredecessoreFozio
SuccessoreAntonio II
 
NascitaCostantinopoli
novembre 867
MorteCostantinopoli
18 maggio 893
Stefano I di Costantinopoli
NascitaCostantinopoli, novembre 867
MorteCostantinopoli, 18 maggio 893
Venerato daChiesa ortodossa
Ricorrenza18 maggio

Stefano I (in greco: Στέφανος Α΄, Stephanos I; Costantinopoli, novembre 867Costantinopoli, 18 maggio 893) è stato un arcivescovo bizantino, che ha ricoperto la carica del patriarcato ecumenico di Costantinopoli tra l'886 e l'893.

BiografiaModifica

Stefano era figlio di Eudokia Ingerina e, ufficialmente, dell'imperatore Basilio I. Tuttavia, al tempo in cui fu concepito, Eudokia era l'amante dell'imperatore Michele III. Di conseguenza, è possibile o addirittura probabile che, come suo fratello maggiore Leone VI il Saggio, Stefano fosse il figlio di Michele.

Castrato da Basilio I, Stefano divenne monaco e fu designato per una carriera nella chiesa sin dalla sua infanzia.

 
Sigillo di piombo di "Stefano, arcivescovo di Costantinopoli, Nuova Roma", relativo a Stefano I o II.

PatriarcatoModifica

Nell'886 suo fratello, il nuovo imperatore Leone VI, depose il patriarca Fozio e nominò al suo posto Stefano quando aveva 19 anni.[1]

Come patriarca Stefano partecipò alla cerimoniale ritumulazione di Michele III da parte di Leone VI nel mausoleo imperiale annesso alla Chiesa dei Santi Apostoli a Costantinopoli. Non ci sono eventi importanti associati al patriarcato di Stefano, il patriarca che divenne famoso per la sua pietà. Infine morì il 18 maggio dell'893.

CultoModifica

La sua festa nella chiesa ortodossa è il 18 maggio.

NoteModifica

  1. ^ St. Stephen the Archbishop of Constantinople, su oca.org. URL consultato il 18 aprile 2020 (archiviato dall'url originale il 3 maggio 2018).

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica