Apri il menu principale

1leftarrow blue.svgVoce principale: Provincia di Lodi.

Stemma della provincia di Lodi
Provincia di Lodi-Stemma.png
Blasonatura
Partito, nel primo di verde, alla sbarra diminuita di argento, nel secondo di rosso, alla banda diminuita d'oro. Ornamenti esteriori da Provincia[1].

Lo stemma della provincia di Lodi fu creato nel 1995 ed approvato con D.P.R. il 29 dicembre dello stesso anno.

La parte sinistra dello stemma fu proposta da Alessandro Caretta, presidente della Società Storica Lodigiana, per simboleggiare il territorio agricolo lodigiano (il fondo verde) solcato da fiumi e canali (la sbarra d'argento); la parte destra fu invece proposta dall'Ufficio Araldico, rifacendosi ai colori storici della città capoluogo, invertiti per motivi estetici.

La provincia dispone inoltre di un gonfalone la cui blasonatura è:

«drappo di bianco, riccamente ornato di ricami d’oro e caricato dallo stemma con la iscrizione centrata in oro, recante la denominazione della Provincia. Le parti di metallo ed i cordoni sono dorati. L’asta verticale è ricoperta di velluto bianco, con bullette dorate poste a spirale. Nella freccia è rappresentato lo stemma della Provincia e sul gambo inciso il nome. Cravatta con nastri tricolorati dai colori nazionali frangiati d’oro.[1]»

NoteModifica

  1. ^ a b Statuto provinciale (DOC), Provincia di Lodi. URL consultato il 20 maggio 2010 (archiviato dall'url originale il 13 maggio 2006).

BibliografiaModifica

  • Marta Serra, Stemma e gonfalone, in Ferruccio Pallavera, Angelo Stroppa (a cura di), Il Lodigiano. Quarant'anni di autonomia. Lodi, 2008, pp. 349-363.

Voci correlateModifica

  Portale Araldica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di araldica