Apri il menu principale

Stony Island

film del 1978 diretto da Andrew Davis
Stony Island
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1978
Durata97 min
Generedrammatico, musicale
RegiaAndrew Davis
SceneggiaturaTamar Simon Hoffs, Andrew Davis
ProduttoreAndrew Davis, Tamar Simon Hoffs
Casa di produzioneChicago Pacific Entertainment
FotografiaTak Fujimoto
MontaggioDov Hoenig
MusicheDavid M. Matthews
ScenografiaRichard Gans
TruccoMike Bacarella, Mary Petrie
Interpreti e personaggi

Stony Island è un film del 1978 diretto da Andrew Davis, al suo debutto alla regia.

Oltre a una delle prime apparizioni dell'attore Dennis Franz, il film vede la prima comparsa sul grande schermo di Rae Dawn Chong e Susanna Hoffs, figlia della co-sceneggiatrice e qualche anno dopo fondatrice del gruppo delle Bangles.

TramaModifica

Chicago, anni settanta. Richie Bloom, unico ragazzo bianco dell'isolato in cui vive, decide di formare un gruppo R&B con il suo migliore amico Kevin. Senza risorse ma fortemente determinati i due coinvolgono il loro mentore, l'anziano sassofonista Percy Price, per ingaggiare altri musicisti disadattati e mettere insieme la Stony Island Band. Grazie alla loro abilità e alla loro spavalderia riusciranno a superare molte difficoltà e a fare uno strepitoso debutto.

Distribuzione e accoglienzaModifica

Il film venne proiettato al Chicago International Film Festival il 17 novembre 1978, sparendo presto dalla circolazione fino all'aprile 2012 quando è stato reso disponibile in DVD. Lo stesso anno è stato riproposto al Festival Internazionale di Oldenburg in Germania.[1]

CriticaModifica

Matt Warren del sito Battleship Pretension ha definito Stony Island "contagiosamente entusiastico", aggiungendo: «È una dolce lettera d'amore non retorica per la città di Chicago, per la vibrante scena R&B pre-rap degli anni settanta e per gli anni settanta stessi».[2]

Di diverso avviso è stato il critico del Chicago Reader Dave Kehr, secondo il quale «l'abile fotografia di Tak Fujimoto rende Chicago elegantemente buia e sporca... ma il regista Andy Davis si dimentica di fornire una storia o un reale senso di continuità».[3]

RiconoscimentiModifica

Colonna sonoraModifica

La colonna sonora del film, composta e arrangiata dal tastierista David M. Matthews, è stata pubblicata nel 1978 dall'etichetta Glades.[4]

  1. Stony Island Band - 4:20
  2. Song For Percy - 5:35
  3. Gangster City - 2:17
  4. Let's Get It - 3:25
  5. Chase The Train - 3:00
  6. Back To Business - 1:24
  7. High Speed Posters - 1:40
  8. Party Lights - 3:12
  9. Ride To Stony Island - 1:21
  10. Peace Of Mind - 3:40
  11. Percy Fired - 2:03
  12. Everything Must Change - 3:48
  13. Just A Closer Walk With Thee - 3:31
  14. Dream Ride - 2:49

Tra i brani presenti nel film ci sono anche Home Away From Home, composta da Susanna Hoffs e Carmi Simon, e Chi-Town, composta da Rae Dawn Chong e Suzanne Taichert.[5]

NoteModifica

  1. ^ Stony Island - Release Info, www.imdb.com. URL consultato il 23 luglio 2016.
  2. ^ Home Video Hovel - Stony Island, by Matt Warren, www.battleshippretension.com. URL consultato il 23 luglio 2016.
  3. ^ Stony Island, www.chicagoreader.com. URL consultato il 23 luglio 2016.
  4. ^ The Stony Island Band - Stony Island - The Original Soundtrack, www.discogs.com. URL consultato il 22 luglio 2016.
  5. ^ Stony Island - Soundtracks, www.imdb.com. URL consultato il 23 luglio 2016.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema