Stretto Sovetskij
Kunashir.jpg
Lo stretto Sovetskij, in basso
Parte di Oceano Pacifico
Stati Russia RussiaGiappone Giappone
Circondario federale Estremo Oriente, Hokkaidō
Coordinate 43°24′39″N 145°50′38″E / 43.410833°N 145.843889°E43.410833; 145.843889Coordinate: 43°24′39″N 145°50′38″E / 43.410833°N 145.843889°E43.410833; 145.843889
Dimensioni
Larghezza 3,3[1] km
Profondità massima 89[2] m
Mappa di localizzazione: Federazione Russa
Stretto Sovetskij
Stretto Sovetskij
Проливы Курильских островов Юг.png

Lo stretto Sovetskij (in russo Советский пролив; (in giapponese 珸瑤瑁水道 Goyōmai suidō; in italiano "stretto sovietico") è un braccio di mare nell'oceano Pacifico settentrionale che separa le isole della piccola catena delle isole Curili (Малая Курильская гряда) dalla penisola di Nemuro dell'isola di Hokkaidō. Si trova ai confini sud-orientali dell'oblast' di Sachalin, in Russia, e nella sottoprefettura di Nemuro del Giappone. Lungo lo stretto corre il confine tra i due stati.

GeografiaModifica

Lo stretto Sovetskij collega lo stretto Južno-Kuril’skij con l'oceano Pacifico e, in particolare, divide dalla penisola di Nemuro le isole della Banka Opasnaja (Signal'nyj, Rifovyj e Storoževoj) e l'isola Tanfil’eva. La sua profondità massima è di 89 m[2].

Nello stretto sporgono la punta orientale di Hokkaidō, capo Nosappu, e le punte sud-occidentali di Tanfil’eva, capo Udačnyj (мыс Удачный) e capo Zorkij (мыс Зоркий). La larghezza minima dello stretto è tra capo Nosappu e Signal'nyj (3,3 km[1]).

NoteModifica

  1. ^ a b Distanza presa con Wikimapia, su wikimapia.org. URL consultato il 12 settembre 2019.
  2. ^ a b (RU) Курильские острова, su parusanarod.ru. URL consultato il 10 settembre 2019.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  • Mappa K-55 (JPG), su maps.vlasenko.net. URL consultato il 9 settembre 2019.
  Portale Russia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Russia