Stretto Friza

(Reindirizzamento da Stretto di Vries)
Stretto Friza
Проливы Курильских островов Юг.png
Parte di Oceano Pacifico
Stato Russia Russia
Circondario federale Estremo Oriente
Soggetto federale Sachalin Sachalin
Rajon Kuril'skij rajon
Coordinate 45°31′23″N 149°10′10″E / 45.523056°N 149.169444°E45.523056; 149.169444Coordinate: 45°31′23″N 149°10′10″E / 45.523056°N 149.169444°E45.523056; 149.169444
Dimensioni
Lunghezza 30 km
Larghezza 40 km
Profondità massima 1300 m
Mappa di localizzazione: Federazione Russa
Stretto Friza
Stretto Friza

Lo stretto Friza[1][2] o stretto di Vries[3] (in russo пролив Фриза; in giapponese 択捉水道) è un braccio di mare nell'oceano Pacifico settentrionale che separa l'isola di Iturup da Urup, nella catena delle isole Curili. Si trova nel Kuril'skij rajon dell'oblast' di Sachalin, in Russia.

Lo stretto, che mette in comunicazione il mare di Ochotsk con il Pacifico, è uno dei più grandi stretti della cresta delle Curili. È largo circa 40 km e lungo 30 km. La profondità è di oltre 1300 m.

Si getta nelle acque dello stretto una delle cascate più alte della Russia, la cascata Il'ja Muromec (водопадов Илья Муромец), che cade per 141 m dal promontorio Medvežij (Медвежий полуостров), l'estremità nord-orientale di Iturup.[4]

Lo stretto prende il nome dell'esploratore Maarten Gerritsz Vries, che visitò le isole Curili nel 1643. Dal 1855 al 1875, il confine di stato tra Russia e Giappone attraversava lo stretto.

La cascata Il'ja Muromec

NoteModifica

  1. ^ Friza, Proliv (strait), su getty.edu. URL consultato il 2 settembre 2019.
  2. ^ L'esploratore Maarten Gerritsz Vries era chiamato nella ligua russa Maarten Gerritsen De Friz (Маартен Герритсен Де Фриз).
  3. ^ Franco La Cecla, Piero Zanini, Lo stretto indispensabile: storie e geografie di un tratto di mare limitato, Milano, Mondadori, 2004, p. 154, ISBN 9788842497233.
  4. ^ (RU) Илья Муромец, su bigenc.ru. URL consultato il 2 settembre 2019.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Russia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Russia