Apri il menu principale
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Strisores
Common Nighthawk.jpg

Hummingbird hovering in flight.jpg
Succiacapre del Nordamerica, Chordeiles minor (Caprimulgidae) e Colibrì rosso, Selasphorus rufus (Trochilidae)

Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Aves
Clade Neoaves
Clade Strisores
Baird, 1858
Ordine

Strisores è un clade di uccelli che include le famiglie viventi e gli ordini Caprimulgidae (succiacapre e affini), Nyctibiidae (nittibi), Steatornithidae (guaciaro), Podargidae (podargo), Apodiformes (rondoni e colibrì), così come gli Aegotheliformes le cui parentele sono state solo recentemente scoperte. Gli Apodiformes (che comprendono i "Trochiliformes" della tassonomia di Sibley-Ahlquist) e gli Aegotheliformes formano i Daedalornithes.[1]

Indice

SistematicaModifica

Le prove materiali per la costruzione di questo gruppo sono molto ambigue; gli Strisores più antichi erano uccelli arboricoli piuttosto anonimi, anche se alcuni di loro mostravano già arti inferiori particolarmente apomorfi, sebbene non si conoscano forme risalenti al Cretaceo, che indichino quando questo adattamento è stato adottato. Il torpore e altre peculiarità metaboliche sono molto comuni in questo gruppo, forse più spesso che in qualsiasi altro lignaggio di uccelli. Le sinapomorfie che definiscono questo clade sono le ossa mascellari separate da una grossa spaccatura, una mandibola con pars symphysialis molto corti, e rami mandibolari molto sottili nella loro metà distale.

EvoluzioneModifica

 
Hassiavis laticauda, fossile ritrovato nel pozzo di Messel

Le relazioni filogenetiche di Parvicuculus e Procuculus, entrambi risalenti Eocene inferiore, dal bacino del Mare del Nord meridionale, sono tutt'ora irrisolte, sebbene entrambi i taxon presentino alcune somiglianze con i cypselomorfi.

Le prove fossili sono abbastanza coerenti in questo gruppo. Nel corso di circa 20 milioni di anni, in tutto l'Eocene, la diversità attuale (così come alcuni lignaggi completamente estinti) si dispiega lentamente. A metà dell'Oligocene, circa 30 milioni di anni fa, i lignaggi corona erano già presenti e si erano già adattati alle loro attuali nicchie ecologiche.

Secondo la distribuzione dei fossili, la radiazione di questo clade avvenne nel Paleogene e sembra aver avuto origine in Asia, che a quel tempo era un paesaggio altamente frammentato mentre l'Himalaya si innalzava e lo Stretto di Turgai iniziava a scomparire.

Diversi taxa fossili sono posizionati provvisoriamente qui come basali o incertae sedis:

ClassificaModifica

Le relative famiglie sono: Aegothelidae, Caprimulgidae, Nyctibiidae, Podargidae e Steatornithidae. Di seguito un cladogramma che si basa sugli studi di Prum, R.O. et al. (2015):[2]

Strisores
Caprimulgiformes

Caprimulgidae (succiacapre)


 
 
 

Steatornithidae (guaciaro)


 

Nyctibiidae (nittibi)



 
Podargiformes

Podargidae (podargo)


Daedalornithes
Aegotheliformes

Aegothelidae


Apodiformes
 
 

Hemiprocnidae


 

Apodidae (rondini e rondoni)



 

Trochilidae (colibrì)







NoteModifica

  1. ^ Sangster, G. (2005) A name for the clade formed by owlet-nightjars, swifts and hummingbirds (Aves). Zootaxa: 799:1-6.
  2. ^ Prum, R.O. et al. (2015) A comprehensive phylogeny of birds (Aves) using targeted next-generation DNA sequencing. Nature 526, 569–573.

Altri progettiModifica

  Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli