Stufa a candela

Una stufa a candela

La stufa a candela è una stufa per il riscaldamento di un ambiente costituita da una o più candele, da un portacandela per contenere la cera fusa durante la combustione della fiamma, da un sottovaso e da uno o più vasi in terracotta vuoti e con un buco sul fondo, girati a testa in giù e tenuti fermi con delle staffe metalliche e con una catenina. Questa stufa è molto economica, ma data la bassa efficienza di riscaldamento, è più adatta per il riscaldamento di ambienti piccoli oppure può essere utile se succede un'emergenza, come ad esempio se si rompe e/o si guasta una stufa molto utilizzata per il riscaldamento di un ambiente.

FunzionamentoModifica

La fiamma della candela riscalda il fondo di uno o più vasi in terracotta messi insieme producendo calore, dopodiché quest'ultimo ne viene fuori dalla parte bassa del vaso e dal buco situato nel fondo riscaldando l'ambiente. Inoltre la candela è posizionata su un portacandela per contenere la cera fusa dal funzionamento della candela, per poi solidificarsi. Questo tipo di stufa è più indicato per il riscaldamento di ambienti piccoli vista la bassa efficienza di riscaldamento, possibilmente se dotati di una finestra per cambiare l'aria, in quanto nel momento in cui è accesa, viene prodotto biossido di carbonio e questo può essere dannoso alla salute. La candela e tutti gli elementi conduttori di calore (terracotta, metalli etc...) raggiungono temperatura molto elevate per cui è molto importante non toccarla fin che non si raffredda e tenerla in un luogo sicuro e fuori dalla portata di bambini e animali.

Vantaggi e svantaggiModifica

VantaggiModifica

Questa stufa oltre ad essere economica e adatta per riscaldare locali piccoli, è utile in caso di emergenza (es: se succede un black out e/o se salta la corrente elettrica per sovraccarico oppure se si rompe e/o si guasta un'altra stufa molto utilizzata per il riscaldamento di un ambiente).

SvantaggiModifica

Questa stufa ha una bassa efficienza di riscaldamento negli ambienti, in particolare se viene utilizzata in quelli grandi, come in una casa grande. Inoltre quando questa è in funzione, viene prodotto biossido di carbonio e questo può creare problemi alla salute. È pertanto consigliabile fare un ricambio d'aria nell'ambiente. La candela quando è accesa, consuma la cera, fino ad esaurirsi e spegnersi nel caso in cui questa stufa rimane accesa molte ore. Perciò quando la candela si è consumata, ne va messa una nuova per far funzionare la stufa. Se la stufa viene toccata quando è accesa, si possono riportare serie ustioni. Se ci sono correnti d'aria nell'ambiente a seguito dell'apertura di una finestra, come ad esempio in giornate di vento molto forte, queste spengono la candela. Perciò riaccendere la stufa dopo aver chiuso la finestra ed aver fatto un buon ricambio d'aria nel locale. Se il portacandela è troppo pieno va svuotato e pulito. Infine questa stufa è pericolosa se viene a contatto con materiali infiammabili o non ignifughi perché può provocare incendi causando danni a persone e cose.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

  Portale Energia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di energia