Apri il menu principale

Le Suore Domenicane di Santa Maria dell'Arco sono un istituto religioso femminile di diritto pontificio: i membri di questa congregazione pospongono al loro nome la sigla O.P.[1]

Indice

Cenni storiciModifica

La congregazione deriva dalla comunità di monache domenicane di San Pietro Martire a Firenze, sorta nel XV secolo, alla quale il granduca di Toscana Pietro Leopoldo affidò un conservatorio per l'educazione delle fanciulle: il 27 settembre 1925 i frati domenicani di Santa Maria dell'Arco, presso Sant'Anastasia, aprirono un orfanotrofio presso il santuario e chiamarono a gestirlo le suore di San Pietro Martire.[2]

Da Firenze giunsero quattro suore guidata da madre Clotilde Menzietti: nel 1934, con l'approvazione del vescovo di Nola Egisto Domenico Melchiori, la comunità di religiose domenicane di Santa Maria dell'Arco si costituì in congregazione autonoma, approvata il 6 febbraio 1937 dal vescovo Michele Raffaele Camerlengo. Le domenicane di Santa Maria dell'Arco sono affiliate all'Ordine dei Frati Predicatori dal 19 marzo 1942.[2]

Attività e diffusioneModifica

Le suore della congregazione si dedicano ad attività educativo-scolastiche, a opere socio-assistenziali, alla catechesi e ad altre forme di collaborazione pastorale.

La congregazione è presente nell'Italia meridionale e in Perù;[3] la sede generalizia è a Sant'Anastasia, in diocesi di Nola.[1]

Al 31 dicembre 2008 la congregazione contava 80 religiose in 14 case.[1]

NoteModifica

  1. ^ a b c Ann. Pont. 2010, p. 1546.
  2. ^ a b T. Piccari, DIP, vol. III (1976), coll. 993-994.
  3. ^ La congregazione delle Suore Domenicane di Santa Maria dell'Arco, su madonnadellarco.it. URL consultato il 18 ottobre 2010 (archiviato dall'url originale l'11 febbraio 2011).

BibliografiaModifica

  • Annuario Pontificio per l'anno 2010, Libreria Editrice Vaticana, Città del Vaticano 2010. ISBN 978-88-209-8355-0.
  • Guerrino Pelliccia e Giancarlo Rocca (curr.), Dizionario degli Istituti di Perfezione (DIP), 10 voll., Edizioni paoline, Milano 1974-2003.
  Portale Cattolicesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cattolicesimo