Stati Uniti Super Bowl XVIII
Tampa Stadium1.jpg
Il Tampa Stadium, sede del Super Bowl XVIII
1 2 3 4 Totale
WAS 0 3 6 0 9
LOS 7 14 14 3 38
EdizioneXVIII
Data22 gennaio 1984
StadioTampa Stadium
CittàTampa
MVPMarcus Allen
Inno nazionaleBarry Manilow
ArbitroGene Barth
Halftime showle bande dell'Università della Florida e della Florida State University
Spettatori72.920
Diffusione TV negli Stati Uniti d'America
ReteCBS
TelecronacaPatt Summerall e John Madden
Left arrow.svg XVII XIX Right arrow.svg

Il Super Bowl XVIII è stata la finale della stagione 1983 della National Football League giocata il 22 gennaio 1984 al Tampa Stadium di Tampa tra i vincitori della National Football Conference (NFC), i Washington Redskins, e della American Football Conference (AFC), i Los Angeles Raiders. I Raiders sconfissero i favoriti Redskins con un punteggio di 38–9. I 38 punti segnati dai Raiders e il margine di vittoria di 28 punti furono nuovi record dell'evento; al 2013, rimangono il maggior numero di punti segnati da una squadra della AFC nel Super Bowl e l'unica vittoria di un Super Bowl di una squadra con sede a Los Angeles.

Una fase di gioco del Super Bowl XVIII

I Redskins giunsero alla partita come campioni in carica e dopo aver terminato la stagione regolare con un record di 14-2, il migliore della lega, guidando la lega nel minor numero di yard su corsa concesse e stabilendo l'allora record di 541 punti segnati in stagione. I Raiders erano alla loro seconda stagione a Los Angeles dal loro trasferimento da Oakland nel 1982 e avevano terminato la stagione regolare con un record di 12-4.

I Redskins dati favoriti per 3 a 1 furono sconfitti per 38–9 dai Raiders in maglia nera, con il Super Bowl XVIII che divenne conosciuto con il nome di "Black Sunday". I Raiders superarono ampiamente i Redskins in yard totali guadagnate 385 a 283. Los Angeles si portò in vantaggio 21-3 all'intervallo, grazie ai touchdown di Derrick Jensen su recupero di un punt bloccato e un intercetto di Jack Squirek a sette secondi alla fine del primo tempo. Il running back Marcus Allen dei Raiders fu nominato MVP del Super Bowl, il terzo vincitore dell'Heisman Trophy a vincere tale riconoscimento, correndo 20 volte per 191 yard con 2 touchdown e 2 ricezioni per 18 yard.

Durante questa edizione fu mandato in onda lo spot girato da Ridley Scott, per pubblicizzare il primo computer Macintosh di Apple.

Formazioni titolariModifica

Los Angeles RaidersModifica

Jim Plunkett QB - Kenny King RB - Marcus Allen RB - Cliff Branch WR - Malcolm Barnwell WR - Bruce Davis LT - Charley Hannah LG - Dave Dalby C - Mickey Marvin RG - Henry Lawrence RT - Todd Christensen TE.

Howie Long LE - Reggie Kinlaw NT - Lyle Alzado RE - Ted Hendricks LOLB - Matt Millen LILB - Bob Nelson RILB - Rod Martin ROLB - Lester Hayes LCB - Mike Haynes RCB - Mike Davis SS - Vann McElroy FS.

Washington RedskinsModifica

Joe Theismann QB - John Riggins RB - Art Monk WR - Charlie Brown WR - Joe Jacoby LT - Russ Grimm LG - Jeff Bostic C - Mark May RG - George Starke RT - Don Warren TE - Rick Walker TE.

Todd Liebenstein LE - Dave Butz LDT - Darryl Grant RDT - Dexter Manley RE - Mel Kaufman LOLB - Neal Olkewicz MLB - Rich Milot ROLB - Anthony Washington LCB - Darrell Green ROLB - Ken Coffey SS - Mark Murphy FS.

Punti realizzatiModifica

  • 1° quarto: touchdown di Derrick Jensen su recupero di punt bloccato in endzone (extra-point convertito) "0-7".
  • 2° quarto: touchdown di Cliff Branch su passaggio di 12 yards da Jim Plunkett (extra-point convertito) "0-14" - field goal di 24 yards di Mark Moseley "3-14" - touchdown di Jack Squirek su intercetto di 5 yards ritornate (extra-point convertito) "3-21".
  • 3° quarto: touchdown di John Riggins su corsa di una iarda (extra-point bloccato) "9-21" - touchdown di Marcus Allen su corsa di 5 yards (extra-point convertito) "9-28" - touchdown di Marcus Allen su corsa di 74 yards (extra-point convertito) "9-35".
  • 4° quarto: field goal di 21 yards di Chris Bahr "9-38".

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica