Apri il menu principale
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il limitrofo comune rurale, vedi Szczytno (comune rurale).
Szczytno
comune
Szczytno – Stemma Szczytno – Bandiera
Szczytno – Veduta
Localizzazione
StatoPolonia Polonia
VoivodatoWarminsko-mazurskie herb.svg Varmia-Masuria
DistrettoPOL powiat szczycieński COA.svg Szczytno
Amministrazione
SindacoDanuta Górska
Territorio
Coordinate53°33′46″N 20°59′07″E / 53.562778°N 20.985278°E53.562778; 20.985278 (Szczytno)Coordinate: 53°33′46″N 20°59′07″E / 53.562778°N 20.985278°E53.562778; 20.985278 (Szczytno)
Superficie10,62 km²
Abitanti25 562 (2007)
Densità2 406,97 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale12-100 a 12-102
Prefisso(+48) 89
Fuso orarioUTC+1
TargaNSZ
Cartografia
Mappa di localizzazione: Polonia
Szczytno
Szczytno
Sito istituzionale

Szczytno (in tedesco: Ortelsburg) è una comune polacco del distretto di Szczytno nel voivodato della Varmia-Masuria, nella regione della Masuria.
Ricopre una superficie di 10,62 km² e nel 2007 contava 25.562 abitanti.

La sua piazza principale è Plac Juranda. La città si estende intorno a due laghi: Długie e Domowe Małe. È sede di una scuola di polizia, importante anche a livello nazionale.

StoriaModifica

 
Rovine di un castello medievale

La città fu fondata nel Medioevo. Nel 1538, solo cinque residenti non parlavano polacco. Nel 1639 il re Ladislao IV di Polonia visitò la città.[1] Nel XVII secolo, un notevole cartografo polacco Józef Naronowicz-Naroński visse a Szczytno. Dal 1871 al 1945, parte della Germania, tuttavia, i polacchi costituivano ancora la maggioranza degli abitanti della regione. Nel 1890, i polacchi costituivano il 80% degli abitanti di Circondario del Ortelsburg.[2] I giornali polacchi Gazeta Ludowa, Mazur e Mazurski Przyjaciel Ludu sono stati pubblicati qui. Le organizzazioni polacche erano attive, incluso partito politico e banca. Nel 1920, a Szczytno, i tedeschi uccisero l'attivista polacco Bogumił Linka.

Una scuola di polizia opera in città dal 1954.

Un famoso chitarrista polacco Krzysztof Klenczon viveva a Szczytno. Fu sepolto nel cimitero locale.

Altre comunità urbane e ruraliModifica

Nome polacco Nome tedesco
(fino al 1945)
Nome polacco Nome tedesco
(fino al 1945)
Nome polacco Nome tedesco
(fino al 1945)
Czarkowy Grąd Worfengrund Młyńsko Sędańsk Seedanzig
Dębówko Eichthal Niedźwiedzie Bärenbruch Siódmak Schodmack
1938-45 Wiesendorf
Gawrzyjałki Gawrzialken
1928-45 Wilhelmsthal
Nowe Dłutówko Dlotowken Stare Kiejkuty Alt Keykuth
Janowo Johannisthal Nowe Gizewo Neu Gisöwen Szczycionek Szczycionnek
1938-45 Waldsee
Jęcznik Nowiny Neu Schiemanen Szymany Groß Schiemanen
Kamionek Steinberg Ochódno Achodden
1938-45 Neuvölklingen
Trelkówko Klein Schöndamerau
Kaspry Kaspersguth Olszyny Olschienen
1938-45 Ebendorf
Trelkowo Groß Schöndamerau
Kobyłocha Kobbelhals Piece Ulonskofen
1938-45 Schobendorf
Ulążki Ulonsk
1938-45 Kleinrehbruch
Korpele Corpellen
1928-45 Korpellen
Piecuchy Wessolygrund
1933-45 Freudengrund
Wałpusz Waldpusch
Lemany Lehmanen Płozy Plohsen Wały Wallen
Leśny Dwór Prusowy Borek Prussowborrek
1932-45 Preußenwalde
Wawrochy Wawrochen
1938-45 Deutschheide
Lipnik Lipnik
1938-45 Jägerforst
Puzary Gut Wilhelmsthal Wikno Wickno
1938-45 Wickenau
Lipowa Góra Lindenberg Romany Rohmanen Wólka Szczycieńska Lentzienen
Lipowiec Lipowitz
1933-45 Lindenort
Rudka Hamerudau Wyżega Wyseggen
1938-45 Grünlanden
Lipowiec Mały Klein Lipowitz
1933-45 Klein Lindenort
Sasek Mały Paterschobensee Zielonka Zielonken
1912-38 Seelonken
1938-45 Ulrichssee
Małdaniec Maldanietz
1938-45 Maldanen
Sasek Wielki Materschobensee Żytkowizna
Marksewo Alt Marxöwen Sawica Sawitzmühle
1938-45 Heidmühle

SportModifica

La più importante società calcistica è SKS Szczytno, fondata nel 1954.[3]

Galleria d'immaginiModifica

NoteModifica

  1. ^ Komunikaty Mazursko-Warmińskie 2, 2006, p. 232
  2. ^ [1]
  3. ^ [2]

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN155972899 · LCCN (ENn83025821 · GND (DE4102134-4 · WorldCat Identities (ENn83-025821
  Portale Polonia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Polonia