Apri il menu principale

Tamaki Miura

soprano giapponese
Tamaki Miura

Tamaki Miura (giapponese: 三浦環; 22 febbraio 188426 maggio 1946) è stata un soprano giapponese, famosa per le sue performance come Cho-Cho-San nell'opera lirica Madama Butterfly di Giacomo Puccini.

BiografiaModifica

CarrieraModifica

Tamaki fece il suo debutto operistico a Tokyo nel 1911 e nello stesso anno andò in Europa per finire gli studi. Fu lanciata come Cho Cho-San con l'innovativo regista Vladimir Rosing come parte della sua stagione lirica che terrà per gli alleati nel maggio e nel giugno 1915 al London Opera House.

Nell'autunno del 1915, ha interpretato il ruolo per la prima volta in America a Boston. La performance portò ulteriormente giudizi positivi sia in Madama Butterfly sia nell'Iris di Mascagni a New York, San Francisco e Chicago, prima di tornare a Londra per lavorare con la Beecham company. Nel 1918 tornò negli Stati Uniti, dove per due stagioni si è esibita sia nella Madama Butterfly sia nella Madame Chrysanthème di André Messager. Quest'ultimo non è stato ben accolto, essendo visto come un rifacimento della Madama Butterfly. Nel 1920 fu ospiti dei migliori teatri di Monte Carlo, Barcellona, Firenze e Roma. Al suo ritorno in Giappone da questo giro, si fermò a Nagasaki nel 1922 per una serie di concerti.

Nel 1924 Miura tornò negli Stati Uniti per esibirsi con la Compagnia Teatrale di San Carlo. Due anni più tardi tornò a Chicago per interpretare ruoli principali nella compagnia teatrale della Manhattan Opera di New York Namiko-San.Dopo questo ha partecipato a diversi tour ed ha cantato in Italia (nel marzo del 1931 si è esibita al Teatro Verdi di Pisa con il tenore Armando Bini, al Carani di Sassuolo la cui costruzione terminò a fine anno 1930 e dove la Miura il 29 aprile 1931 imaugurò la stagione operistica , a Modena, a Livorno, Firenze, Lucca, Pistoia, Torino, Novi Ligure, Rimini) prima di tornare in Giappone nel 1932.

La sua statua, con quella di Puccini, può essere vista al Glover Garden di Nagasaki.

Scrive il quotidiano " Il Popolo Toscano " il 2 marzo 1931 dopo il successo al teatro Verdi di Pisa : " Tamaki Miura se non è la soprano di gran voce è però la donna tra le poche che sanno interpretare in tutta la sua più squisita sensibilità scenica il carattere del tipo impersonato . Non molta voce abbiamo detto ma fine , delicata , intonatissima che negli acuti rivela delle doti eccellenti . Assoluta padronanza di scena in tutti i punti più caratteristici e drammatici e tale da compensare ad usura ogni altra esigenza non soddisfatta . L'appassionata e dolorante figura di Butterfly nella figurina aggraziata e sentimentale della Miura emerge viva e palpitante , commovente ed avvincente mentre la dolcissima musica pucciniana trasporta e conquide "

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN36768292 · ISNI (EN0000 0003 6852 2473 · LCCN (ENnr90023717 · GND (DE173173128 · BNF (FRcb13564258h (data) · NDL (ENJA00328795 · WorldCat Identities (ENnr90-023717