Apri il menu principale
Giuseppe Verdi
Teatro "Giuseppe Verdi" di Pollenza.jpg
Ubicazione
StatoItalia Italia
LocalitàPollenza
IndirizzoPiazza della Libertà
Dati tecnici
TipoTeatro storico comunale
Capienza250 posti
Realizzazione
Costruzione1873-1883
ArchitettoIreneo Aleandri
ProprietarioComune di Pollenza

Il teatro Giuseppe Verdi è uno dei numerosi teatri storici delle Marche, sito nel paese di Pollenza, in provincia di Macerata.

DescrizioneModifica

SalaModifica

Tipica sala ottocentesca a ferro di cavallo, composta da due ordini di palchi e da un loggione aperto a balconata. La decorazione del soffitto si deve a Pietro Giovannetti, mentre i medaglioni raffiguranti le allegorie delle Arti teatrali, la Danza, il Canto, la Commedia e la Tragedia sono opera di Annibale Brugnoli. Le decorazioni dei parapetti dei palchi sono a rilievo in legno, mentre quelle della platea sono in stucchi in gesso dorati.

FoyerModifica

Si accede alla sala principale attraversando un sobrio foyer di forma rettangolare il cui soffitto riporta una decorazione singolare del 1928 in stile liberty, opera del pittore pollentino Giuseppe Fammilume. Su di un pentagramma musicale si legge una composizione in cui le note sono rappresentate da variopinti uccellini canori. Sulla parete di fondo si trova invece la dedica a due pollentini illustri nel canto, i ritratti del basso profondo Nicola Benedetti e il tenore Antonio Pelagalli Rossetti.

StoriaModifica

Quando nel 1873 il piccolo teatro della maschera collocato all’interno del palazzo comunale dell’epoca iniziò a risultare troppo angusto per le esigenze della cittadinanza, si decise per la costruzione di una nuova struttura e ne fu affidato il progetto all’architetto settempedano Ireneo Aleandri. I lavori iniziarono nello stesso anno e durarono dieci anni. Nel corso di questo periodo intervenne a dirigere i lavori l’architetto romano Francesco Vespignani, che portò a compimento la costruzione nel 1883. Il teatro comunale di Pollenza è infatti l’ultima opera progettata dall’Aleandri, che ormai giunto oltre gli ottant’anni e per via delle crescenti difficoltà a recarsi in cantiere, abbandonò i lavori.

Inizialmente nominato come teatro comunale, venne intitolato solo negli anni Duemila a Giuseppe Verdi, per via del legame[1] tra il grande compositore italiano e la cittadina di Pollenza. Davanti all’ingresso del teatro si erge una sua statua con busto in bronzo, unico monumento nelle Marche dedicato a Giuseppe Verdi.[2]

AttivitàModifica

Il teatro venne inaugurato nel 1883 con La Favorita di Gaetano Donizetti, da allora è sempre stato al centro della vita culturale del paese. È stato chiuso per un lungo periodo necessario ai restauri ed è tornato attivo nel 2001 con un concerto inaugurale della soprano Mariella Devia. Da allora si tiene ogni anno una Stagione teatrale di prosa e spettacoli vari.

NoteModifica

  1. ^ Pietro Molini, Paolo Peretti, Verdi e le Marche, Fermo, Andrea Livi editore, 2017, pag. 171, cap. 12.
  2. ^ Pietro Molini, Fabio Sileoni, Pollenza, città verdiana delle Marche, Pollenza, Comune di Pollenza, 2013

BibliografiaModifica

  • Fabio Mariano, Il teatro nelle Marche: architettura, scenografia e spettacolo, Fiesole, Nardini, 1997
  • Montemurro Eustacchio (a cura di), Libro bianco: I teatri storici nelle Marche: lo stato del recupero ed il fabbisogno finanziario, Ancona, Centro regionale per i beni culturali, 1996

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica