Teoria dello shopping

Teoria dello shopping è un libro di Daniel Miller, docente di antropologia presso l'Università College di Londra, tramite il quale analizza in profondità il senso e lo scopo delle nostre azioni quotidiane. La prima parte del saggio è frutto di una indagine svolta in un quartiere ubicato nel nord di Londra ed è caratterizzata dalle argomentazioni dell'autore che definisce l'azione dello shopping e la scelta dei prodotti importanti per sviluppare ed idealizzare le relazioni personali dell'acquirente. Miller si sofferma sull'aspetto della gratificazione, sulle tecniche del risparmio e sui discorsi intorno allo shopping.

Teoria dello shopping
Titolo originaleA Theory of Shopping
AutoreDaniel Miller
1ª ed. originale1998
GenereSaggio
SottogenereDivulgazione scientifica
Lingua originaleinglese

La seconda parte del saggio si occupa della teoria del sacrificio, esposta dal filosofo francese Bataille, che prevede una connessione fra consumo e sacrificio.

IndiceModifica

  1. Amore nel supermercato
  2. Lo shopping come sacrificio
  3. Soggetti e oggetti di devozione

EdizioniModifica

  • Daniel Miller, Teoria dello shopping, Editori Riuniti, 1998, pp.219 , cap. 3.

Voci correlateModifica