Apri il menu principale

Terenzio Rufo (in latino: Terentius Rufus; I secolo) è un politico e militare dell'Impero romano. Militò nell'esercito romano durante la prima guerra giudaica. Poco dopo la caduta di Gerusalemme nell'agosto/settembre del 70 venne nominato dal comandante in capo, Tito legatus legionis della legio X Fretensis, e di conseguenza anche primo governatore della nuova provincia di Giudea.[1] Rimase in questa posizione però solo per un breve periodo di tempo. Nello stesso anno venne infatti rilevato nel comando della legione (e probabilmente della provincia) da Sesto Vettuleno Ceriale. A Terenzio si deve il merito di aver annunciato a Tito la cattura del ribelle Simone bar Giora.[1][2]

NoteModifica

  1. ^ a b Giuseppe Flavio, La guerra giudaica, VII, 2.2.
  2. ^ E. Dabrowa, Legio X Fretensis. A Prosopographical Study of its Officers (I-III c. A.D.), Stuttgart, 1993, pp. 26-27.
  Portale Antica Roma: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Antica Roma