Apri il menu principale
Terza armata ottomana
Descrizione generale
Attiva1912 - 1918
NazioneImpero ottomano Impero ottomano
ServizioEsercito
Dimensionefino a 120.000 effettivi
Guarnigione/QGErzurum
Battaglie/guerreCampagna del Caucaso (prima guerra mondiale), battaglia di Sarıkamış
Voci su unità militari presenti su Wikipedia

La Terza armata ottomana fu la principale unità militare schierata dall'Impero Ottomano per combattere le forze dell'Impero russo durante la campagna del Caucaso della prima guerra mondiale. In origine l'area a cui era stata assegnata la Terza armata erano i Balcani, con quartier generale a Salonicco, mentre in seguito, allo scoppio della prima guerra mondiale, fu destinata alla difesa del confine del Caucaso ed il quartier generale fu stabilito nella fortezza di Erzurum.

Ordine di battaglia (1914)Modifica

Comandanti dell'armata furono prima Hasan İzzet Pascià (ottobre - dicembre 1914), poi Enver Pascià (dicembre 1914 - gennaio 1915); l'arrivo di Enver ad Erzurum in vista dell'offensiva invernale del dicembre del 1914 comportò la sostituzione dei comandanti dei tre Corpi[1]. Prima della battaglia di Sarıkamış i ranghi della Terza Armata comprendevano 118.660 soldati, suddivisi nelle seguenti unità[2][3]:

  • IX Corpo (Achmet Fevzi Pascià, sostituito dal colonnello Ihsan Pascià)
    • 17ª divisione
    • 28ª divisione
    • 29ª divisione
  • X Corpo (Mirliva Ziya Pascià, sostituito da Hafız Hakkı Pascià)
    • 30ª divisione
    • 31ª divisione
    • 32ª divisione
  • XI Corpo (Mirliva Galip Pascià)
    • 18ª divisione
    • 33ª divisione
    • 34ª divisione
    • 2ª Divisione di cavalleria

Dopo la battaglia di Sarıkamış gli effettivi si ridussero a circa 20.000 uomini, senza artiglieria ed altro equipaggiamento pesante perso durante l'operazione.[2][4] Il comando dell'armata passò al generale Hafız Hakkı, che ben presto però morì di febbre tifoide ad Erzurum il 15 febbraio 1915.

NoteModifica

  1. ^ Edward J. Erickson, Ordered to die. A history of the Ottoman Army in the First World War, p. 53.
  2. ^ a b (EN) Eugene Hinterhoff, The Campaign in Armenia. Marshall Cavendish Illustrated Encyclopedia of World War I, vol II, New York, Marshall Cavendish Corporation, 1984, p. 500, ISBN 0-86307-181-3.
  3. ^ Edward J. Erikson, Ordered to Die. A history of the Ottoman Army in the First World War, Greenwood Press, Westport, CT, USA, p. 57.
  4. ^ W.E.D. Allen and Paul Muratoff, Caucasian Battlefields, A History of Wars on the Turco-Caucasian Border, 1828-1921, 288, ISBN 0898392969.

Voci correlateModifica

  Portale Guerra: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di guerra