Apri il menu principale
Tesso
Tesso a lanzo.jpg
StatoItalia Italia
RegioniPiemonte Piemonte
Lunghezza14,8 km[1]
Portata media1,3 m³/s[2]
Bacino idrografico44,1 km²[2]
Altitudine sorgentecirca 2 000 [3] m s.l.m.
NascePunta dell'Aggia
Sfocianella Stura di Lanzo
45°16′07.9″N 7°29′01.09″E / 45.268862°N 7.483635°E45.268862; 7.483635Coordinate: 45°16′07.9″N 7°29′01.09″E / 45.268862°N 7.483635°E45.268862; 7.483635
Mappa del fiume

Il Tesso è un torrente del Piemonte, affluente in sinistra orografica della Stura di Lanzo. Il suo corso, interamente compreso nel territorio della Provincia di Torino, interessa la Val Tesso.

PercorsoModifica

 
La confluenza nella Stura di Lanzo

Il Tesso nasce sulle pendici meridionali della Punta dell'Aggia (2.245 m), in comune di Monastero di Lanzo.
Per un lungo tratto scorre verso sud segnando il confine tra questo comune e quello di Coassolo. Piega poi verso sud-est e, entrato in comune di Lanzo, riceve da sinistra il suo principale affluente, il Torrente Tessuolo.
Dopo aver infine lambito il centro storico di Lanzo va a gettarsi nella Stura poco ad est del Ponte del Diavolo (a valle), a 450 metri di quota.[3]

Principali affluentiModifica

  • Torrente Tessuolo, che fino agli inizi del XX secolo era denominato Tesso di Savant (vedi la tavoletta IGM al 25000 Lanzo[F56 IV NO] del 1881): nasce sul versante meridionale della Cima dell'Angiolino e, dopo aver attraversato in senso nord-sud il comune di Coassolo, confluisce nel Tesso, a Lanzo, a quota 450.[3]

UtilizziModifica

 
Il ponte Cusard (917 m), in un'area montana al confine tra Monastero di Lanzo e Coassolo

Il Tesso è frequentato dai pescatori che praticano lo spinning o la pesca al tocco, i quali apprezzano le buche e le lame che interrompono il corso del torrente; sono presenti salmerini, trote fario e trote marmorate.[4][5]

NoteModifica

  1. ^ Sito dell'Autorità di bacino del fiume Po Archiviato il 14 maggio 2009 in Internet Archive.
  2. ^ a b Caratterizzazione bacini idrografici (elab.I.c/7) - Allegato tecnico al Piano di Tutela delle Acque, Regione Piemonte, rev. del 1º luglio 2004 (on-line in formato .pdf su [1])
  3. ^ a b c Carta Tecnica Regionale raster 1:10.000 (vers.3.0) della Regione Piemonte - 2007
  4. ^ Sito dedicato alla pesca con tecnica spinning consultato nel luglio 2009
  5. ^ La pesca a spinning è un tipo di pesca sportiva utilizzata per la cattura dei pesci predatori che prende il suo nome dal movimento dell'esca artificiale (dall'inglese to spin, ruotare). La pesca a spinning era originariamente praticata con esche come cucchiaini rotanti (spoon in inglese) che venendo recuperati ad una velocità variabile producevano un movimento rotatorio in acqua (vedi anche pesca a spinning).

Altri progettiModifica