Testa di giovinetto

disegno di Lorenzo di Credi

Il disegno a punta d'argento, identificato come Testa di giovinetto e attribuito a Lorenzo di Credi, si conserva all'Albertina di Vienna.

Testa di Giovinetto
Lorenzo di Credi - Head of a Youth - Google Art Project.jpg
AutoreLorenzo di Credi
Datasconosciuta
Tecnicadisegno su carta
Dimensioni19,5×16,5 cm
UbicazioneAlbertina[1], Vienna

Storia e descrizioneModifica

Questo disegno è realizzato a punta d'argento e con rialzi di biacca, su carta preparata in giallo all'acquarello. Adolfo Venturi l'aveva attribuito a Leonardo da Vinci, ma Bernard Berenson lo riferisce sicuramente a Lorenzo di Credi e lo accosta al San Michele del Credi che una volta era nella raccolta di Lord Rosebery e che ora è a Londra. Nei tratti del volto il disegno dell'Albertina ricorda la Madonna dell'Annunciazione degli Uffizi che in passato era stata attribuita anche a Lorenzo di Credi e che oggi è assegnata alla bottega del Verrocchio, con netta partecipazione di Leonardo da Vinci.[2]

La precisione del modellato, la resa morbida e fluente della capigliatura, la luminosità dell'incarnato, la semplicità della veste e la nettezza dei contorni di questo disegno rimandano con certezza al Credi, il quale sul più giovane Leonardo lasciò segni indelebili.[3]

NoteModifica

  1. ^ Numero 24414.
  2. ^ Berenson,  vol. 2, p. 136.
  3. ^ Berenson,  vol. 1, p. 94-97.

BibliografiaModifica

Voci correlateModifica