Apri il menu principale
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Thaisaurus
Thaisaurus chonglakmanii 5.JPG
Fossili di Thaisaurus chonglakmanii
Stato di conservazione
Fossile
Periodo di fossilizzazione: Triassico inferiore
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum vertebrata
Infraphylum Gnathostomata
Superclasse Tetrapoda
Classe Reptilia
Sottoclasse Diapsida
Superordine Ichthyopterygia
Ordine Ichthyosauria
Genere Thaisaurus
Specie T. chonglakmanii

Il taisauro (Thaisaurus chonglakmanii) è un rettile marino estinto, appartenente agli ittiosauri. Visse nel Triassico inferiore (circa 250 milioni di anni fa) e i suoi resti fossili sono stati ritrovati in Thailandia. È considerato uno degli ittiosauri più antichi e primitivi.

DescrizioneModifica

Questo animale doveva essere di piccole dimensioni se rapportate a quelle degli altri ittiosauri successivi, ed è probabile che la lunghezza di un esemplare adulto non superasse il metro e mezzo. Noto per alcuni resti incompleti, Thaisaurus doveva essere un ittiosauro dall'aspetto molto primitivo, dal corpo simile a quello di una lucertola. Il cranio era dotato di un muso delicato, con denti conici e appuntiti dalle corone lisce. Il postorbitale era dotato di una lunga lamina posteriore. Le zampe, come in tutti gli ittiosauri, erano modificate in strutture simili a pagaie, ma conservavano ancora elementi simili a quelli degli antenati terrestri: l'omero, il femore e le ossa zeugopodiali erano estremamente allungati e snelli. L'omero, inoltre, era sprovvisto della lamina anteriore.

ClassificazioneModifica

Questo ittiosauro venne descritto per la prima volta nel 1991, sulla base di fossili ritrovati nella zona di Khao Tong (Phattalung, Thailandia meridionale). Non è chiaro l'esatto orizzonte geologico da cui provengono i fossili, ma è chiaro che sono attribuibili al Triassico inferiore. Thaisaurus sembrerebbe uno degli ittiosauri più primitivi conosciuti, paragonabile a Utatsusaurus del Giappone, anch'esso del Triassico inferiore; questi due animali sono a volte considerati troppo primitivi per essere considerati veri ittiosauri, ma solo ittiotterigi basali.

BibliografiaModifica

  • Mazin, J. M., Suteethorn, V., Buffetaut, E., Jaeger, J. J. and Elmcke-Ingavat, R., 1991: Preliminary description of Thaisaurus chonglakmanii n. g., n. sp., a new ichthyopterygian (Reptilia) from the Early Triassic of Thailand. Comptes Rendus de l'Académie des Sciences. Série 2, Mécanique, Physique, Chimie, Sciences de l'Univers, Sciences de la Terre, vol. 313, p. 1207–1212.
  • Maisch M. W., Matzke A. T. (2000): The Ichthyosauria. Stuttgarter Beitr. Naturk. Ser. B Nr. 298 159 pp., 44 figs., 1 tab.

Collegamenti esterniModifica