Apri il menu principale
The Waverly Gallery
Opera teatrale
AutoreKenneth Lonergan
Titolo originaleThe Waverly Gallery
Lingua originaleInglese
Prima assoluta11 agosto 1999
Williamstown Theatre Festival (Williamstown)
 

The Waverly Gallery è un'opera teatrale del drammaturgo e sceneggiatore statunitense Kenneth Lonergan, debuttata a Williamstown nel 2000 e candidata al Premio Pulitzer per la drammaturgia.

TramaModifica

Gladys Green ha superato gli ottanta, ma ancora dirige e si occupa di una piccola galleria d'arte nel Greenwich Village. Quando la donna comincia a mostrare sintomi della malattia di Alzheimer, la famiglia e gli amici reagiscono in modo diverso e, soprattutto, hanno idee diverse su quello che la donna dovrebbe fare. Il proprietario della gallaeria vorrebbe venderla e trasformarla in un ristorante, la figlia Ellen ed il genero Howard la vorrebbero fare internare in un centro specializzato. Il declino della donna e il cambiamento della famiglia viene osservato e narrato dal nipote di Gladys, Daniel.

ProduzioniModifica

La pièce debuttò l'11 agosto 1999 al Williamstown Theatre Festival con la regia di Scott Ellis e rimase in cartellone fino al 22 agosto. Eileen Heckart interpretava Gladys e fu sostituita con Joanne Woodward nelle ultime quattro rappresentazioni.[1]

Il dramma debuttò a New York la primavera successiva, in scena al Promenade Theatre dell'Off Broadway dal 22 marzo al 21 maggio 2000, per un totale di settanta repliche. Ancora una volta, Eileen Heckart interpretava Gladys, mentre Mark Blum ricopriva il ruolo del genero Howard.[2] The Waverly Gallery fu candidata al Premio Pulitzer per la drammaturgia nel 2001 e per la sua interpretazione la Heckart vinse il Lucille Lortell Award, Drama League Award ed il Drama Desk Award alla migliore attrice.[3]

Lila Neugebauer ha diretto la prima produzione di Broadway della pièce, debuttata al John Golden Thatre di New York il 25 ottobre 2018, dopo un mese di anteprime.[4] Elaine May tornò a Broadway dopo sessant'anni per interpretare Gladys ed il resto del cast comprendeva: Joan Allen (Ellen), Michael Cera (Don), Lucas Hedges (Daniel) e David Cromer (Howard).[5] La produzione ottenne ottime recensioni e l'interpretazione della May fu particolarmente apprezzata da critica e pubblico.[6][7] L'allestimento fu candidato al Tony Award al miglior revival di un'opera teatrale e vinse il Tony Award per la migliore attrice in un'opera teatrale (May).[8]

NoteModifica

  1. ^ (EN) Lonergan's Waverly Gallery Is Open for Business OB, March 3, su Playbill, Fri Mar 03 01:00:00 EST 2000. URL consultato il 16 gennaio 2019.
  2. ^ (EN) Ben Brantley, THEATER REVIEW; A Shattered Mind, Jagged and Confused, in The New York Times, 23 marzo 2000. URL consultato il 16 gennaio 2019.
  3. ^ (EN) Template:Global.authorName, [[:Template:(global.pageOgTitle) ? global.pageOgTitle : global.pageTitle]], su www.pulitzer.org. URL consultato il 16 gennaio 2019. Wikilink compreso nell'URL del titolo (aiuto)
  4. ^ (EN) Greg Evans, Greg Evans, Elaine May, Lucas Hedges & Michael Cera To Star In Broadway Premiere Of Kenneth Lonergan’s ‘The Waverly Gallery’, su Deadline, 11 aprile 2018. URL consultato il 16 gennaio 2019.
  5. ^ (EN) Olivia Clement, The Band's Visit Director David Cromer Joins Cast of The Waverly Gallery on Broadway, su Playbill, Thu Aug 09 10:03:25 EDT 2018. URL consultato il 16 gennaio 2019.
  6. ^ (EN) Alexis Soloski, The Waverly Gallery review – Elaine May dazzles in devastating dementia drama, in The Guardian, 26 ottobre 2018. URL consultato il 16 gennaio 2019.
  7. ^ (EN) Ben Brantley, Review: Elaine May Might Break Your Heart in ‘Waverly Gallery’, in The New York Times, 27 gennaio 2019. URL consultato il 16 gennaio 2019.
  8. ^ (EN) Ryan McPhee, 2019 Tony Award Nominations: Hadestown and Ain't Too Proud Lead the Pack, su Playbill, Tue Apr 30 05:00:00 EDT 2019. URL consultato il 16 maggio 2019.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Teatro: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di teatro