Apri il menu principale

Con il termine Tecodonti (Thecodontia, "denti infissi negli alveoli"), ora considerato obsoleto, si usava indicare tutta una serie di arcosauri primitivi che apparvero nel Permiano superiore e si diffusero nel corso del Triassico. Il gruppo include gli antenati dei dinosauri (compresi gli uccelli), dei coccodrilli e degli pterosauri, oltre a una quantità di specie (ad esempio Euparkeria) che si sono estinte senza lasciare discendenti.

Arcosauri primitiviModifica

I tecodonti vengono definiti come gruppo dal possesso di alcune caratteristiche primitive, come la finestra antorbitale (tra le orbite e le narici) e i denti negli alveoli. Questo gruppo costituiva una sorta di "cestino della spazzatura" per qualsiasi arcosauro non appartenente ai gruppi dei dinosauri, pterosauri e coccodrilli; insomma, ogni arcosauro basale. Dal momento che l'attuale analisi cladistica riconosce solo taxa monofiletici come gruppi naturali (e i tecodonti sono un gruppo parafiletico), il termine non è più usato da molti paleontologi, anche se lo si riscontra ancora in alcuni libri (per la maggior parte divulgativi).

Quattro sottordiniModifica

Generalmente, l'ordine dei tecodonti veniva diviso in quattro sottordini, i proterosuchi (antiche forme primitive di cui la più nota è Chasmatosaurus, che costituivano un altro gruppo parafiletico), i fitosauri (o parasuchi, grandi animali semiacquatici simili a coccodrilli), gli aetosauri (erbivori corazzati) e gli pseudosuchi. Di questi, solo i fitosauri e gli aetosauri costituiscono gruppi monofiletici, e il termine "pseudosuchi" raggruppa semplicemente tutti quegli animali che non rientravano negli altri tre sottordini. Gli pseudosuchi sono ora divisi in rauisuchi (come Saurosuchus) e ornitosuchi. Altre forme, come Euparkeria, cadono sotto la definizione di incertae sedis.

BibliografiaModifica

  • Benton, M. J. 1997, Vertebrate Paleontology, Blackwell Science Ltd
  • Carroll, R. L. 1988, Vertebrate Paleontology and Evolution, W. H. Freeman and Co. New York
  • Colbert, E H. 1969, Evolution of the Vertebrates, John Wiley & Sons (2nd ed.)

Collegamenti esterniModifica

  • (EN) Thecodont, su wiki.cotch.net (archiviato dall'url originale il 22 febbraio 2016).
  • (EN) ToothImplantation, su palaeos.com. URL consultato il 3 marzo 2006 (archiviato dall'url originale il 1º luglio 2007).