Tim de Zeeuw

Astronomo olandese

Pieter Timotheus (Tim) de Zeeuw (Sleen, 12 maggio 1956[1]) è un astronomo olandese, specializzato nella formazione, struttura e dinamica delle galassie.

Pieter Timotheus (Tim) de Zeeuw

BiografiaModifica

Nato a Sleen, un sobborgo di Coevorden, ha conseguito il dottorato in matematica nel 1980 presso l'università di Leida ed in astronomia nel 1984. In seguito ha lavorato presso l'Istituto di studi Avanzati di Princeton e presso il Caltech, tornando in patria nel 1990 come docente di astronomia teorica a Leida.[2]

Nel 1993 è divenuto direttore della Netherlands Research School for Astronomy (NOVA)[3], la scuola di ricerca olandese per l'astronomia, che coordina l'istruzione universitaria e la ricerca astronomica presso i cinque istituti universitari di astronomia nei Paesi Bassi. È anche il co-fondatore[4] del Lorentz Center, un centro internazionale per l'astronomia, matematica e fisica a Leida.

Nel 2003 è stato nominato direttore scientifico dell'osservatorio di Leida. Nel 2007 è stato nominato direttore generale dell'ESO subentrando a Catherine Cesarsky, carica che ha mantenuto sino al 2017.[5]

Tim de Zeeuw è sposato con l'astronoma Ewine van Dishoeck.

RiconoscimentiModifica

NoteModifica

  1. ^ (EN) Prof. Tim de Zeeuw ESO Director General from 2007 until 2017, su eso.org. URL consultato il 18 dicembre 2018.
  2. ^ (EN) Virginia Gewin, Tim de Zeeuw, director-general, European Southern Observatory, Garching, Germany, in Nature, n. 446, 28 febbraio 2007, DOI:10.1038/nj7131-106a.
  3. ^ Netherlands Research School for Astronomy, su nova-astronomy.nl. URL consultato il 20 dicembre 2018.
  4. ^ (EN) The Lorentz Center:A short account of its history (PDF), su lorentzcenter.nl. URL consultato il 20 dicembre 2018 (archiviato dall'url originale il 27 aprile 2019).
  5. ^ Director General Prof. Xavier Barcons, su eso.org.
  6. ^ (EN) Laureates Descartes-Huygens Prize
  7. ^ (FR) Doctorats Honoris Causa
  8. ^ (EN) 2009 Brouwer Award Winner - Tim de Zeeuw, su dda.aas.org. URL consultato il 19 dicembre 2018.
  9. ^ (NL) Astronomie.nl - Over sterrenkunde in Nederland, su www.astronomie.nl. URL consultato il 19 dicembre 2018.
  10. ^ (EN) M.P.C. 55986 del 19 febbraio 2006

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN109336041 · ISNI (EN0000 0000 8406 6349 · LCCN (ENn86806273 · GND (DE120464837 · BNF (FRcb12436681p (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n86806273