Apri il menu principale
Tmolo
Jacob Jordaens Competition between Apollo and Pan.jpg
Tmolo incorona Apollo come vincitore della
sfida musicale contro Pan. Jacob Jordaens
Nome orig.Τμῶλος
SessoMaschio
Luogo di nascitaLidia
ProfessioneDivinità e re di Lidia

Tmolo (in greco antico: Τμῶλος, Tmólos) è un personaggio della mitologia greca. Fu un re di Lidia, divinità ed eponimo del monte Tmolo[1] oggi situato nella provincia turca di Smirne.

GenealogiaModifica

Figlio di Ares[2] e di Teógone[2], fu il marito di Onfale[3].

Secondo Euripide fu il padre di Tantalo[4], avuto dalla ninfa Pluto[4].

MitologiaModifica

 
Il monte Tmolo, oggi chiamato Bozdağ

Fu giudice di una sfida musicale tra Apollo e Pan e, sedendosi sulla sua stessa montagna, ascoltò per primo Pan che, suonando il suo flauto emise dei suoni rustici. Poi fu il turno di Apollo che dalla sua lira produsse un'incantevole melodia.
La sfida (a cui assistette anche re Mida), fu vinta da Apollo[1].

In un'altra leggenda Tmolo violentò una ninfa cacciatrice di nome Arripa, sacerdotessa presso il tempio sacro di Artemide e questa, umiliata, invocò la dea prima di impiccarsi ad una trave.
Artemide la vendicò inviando un toro furioso contro Tmolo che nella fuga cadde e morì trafitto da un palo. Il figlio di Tmolo lo seppellì e diede il suo nome ad una montagna che in precedenza era dedicata ad Artemide[2].

Dopo la sua morte fu succeduto dalla moglie Onfale[3].

NoteModifica

  1. ^ a b (EN) Ovidio, Metamorfosi 146 e 172, su theoi.com. URL consultato il 2 agosto 2019.
  2. ^ a b c Pierre Grimal, Dizionario della mitologia greca e romana
  3. ^ a b (EN) Apollodoro, Biblioteca II, 6.3, su theoi.com. URL consultato il 2 agosto 2019.
  4. ^ a b Scholia ad Euripide, Oreste 5
  Portale Mitologia greca: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mitologia greca