Apri il menu principale

Tommaso Aldobrandini (15401572) è stato un prelato e umanista.

BiografiaModifica

Figlio dell'avvocato e politico Silvestro Aldobrandini e fratello di papa Clemente VIII, scrisse un saggio sulla fisica di Aristotele e tradusse in latino la Vite e dottrine dei filosofi illustri di Diogene Laerzio, opera che uscì postuma nel 1594 a cura del nipote, il cardinale Pietro Aldobrandini.[1]

OpereModifica

NoteModifica

  1. ^ Treccani.it L'Enciclopedia Italiana, su treccani.it. URL consultato il 12 dicembre 2011.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN47115395 · ISNI (EN0000 0001 1815 9472 · SBN IT\ICCU\BVEV\047027 · LCCN (ENn85143350 · GND (DE116284528 · BNF (FRcb125521510 (data) · NLA (EN35849595 · BAV ADV11794813 · CERL cnp01077410 · WorldCat Identities (ENn85-143350