Apri il menu principale
Localizzazione ed estensione del Trappo siberiano

Il Trappo siberiano o Trappi siberiani (in russo: Сибирские траппы, Sibirskie trappy, plur.) forma, in Siberia, una grande provincia ignea. Si formò nel periodo a cavallo del Permiano-Triassico durante uno dei più imponenti eventi vulcanici conosciuti negli ultimi 500 milioni di anni della storia geologica della Terra. Un volume immenso di lave basaltiche inondò gran parte della Siberia primordiale.

Indice

EtimologiaModifica

La parola "trappo" deriva dallo svedese "trappa" ("scale", "gradini")[1] e fu utilizzata la prima volta dal geologo, svedese, che studiò il sito e ne osservò i limiti esterni a forma di gradini, formazione tipica dei plateau basaltici.

CoperturaModifica

Oggi l'area copre circa 2 x 106 km2 e si stima che il volume originario di lava andasse da 1 a 4 milioni di km3. L'area coperta giace tra i 50 e 75 gradi latitudine nord e i 60 e 120 gradi latitudine est. Il vulcanismo è proseguito per milioni di anni a cavallo del limite Permiano-Triassico.

NoteModifica

  1. ^ Trap, su dictionary.reference.com.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica