Tungsenia paradoxa

(Reindirizzamento da Tungsenia)

La tungsenia (Tungsenia paradoxa) è un pesce osseo estinto, appartenente ai tetrapodomorfi. Visse nel Devoniano inferiore (circa 409 milioni di anni fa) e i suoi resti fossili sono stati ritrovati in Cina. È considerato il più basale (primitivo) tra i tetrapodomorfi.

Come leggere il tassoboxProgetto:Forme di vita/Come leggere il tassobox
Come leggere il tassobox
Tungsenia
Immagine di Tungsenia paradoxa mancante
Stato di conservazione
Fossile
Classificazione scientifica
DominioEukaryota
RegnoAnimalia
PhylumChordata
SuperclassePisces
ClasseOsteichthyes
SottoclasseSarcopterygii
(clade)Tetrapodomorpha
GenereTungsenia
SpecieT. paradoxa

Descrizione modifica

Questo animale era di piccole dimensioni, e non superava la lunghezza di 20 centimetri. L'aspetto era piuttosto simile a quello dei tetrapodomorfi più evoluti come Osteolepis, ma vi erano alcune caratteristiche arcaiche (come un largo osso parasfenoide e fossette internasali appaiate) che richiamavano i dipnoi primitivi, come Dipnorhynchus. Tra le caratteristiche evolute di Tungsenia si ricordano una scanalatura per la vena pituituaria nel processo basipterigoide, piastre dentali parasinfisiali piatte e un recesso a forma di goccia di fronte al foramen ottico.

Classificazione modifica

Tungsenia è stato descritto per la prima volta nel 2012 sulla base di fossili ritrovati nello Yunnan (Cina), ed è stato ascritto ai tetrapodomorfi, il grande gruppo di vertebrati che include i veri tetrapodi (dotati di zampe) e i loro stretti parenti come Eusthenopteron, Panderichthys e Osteolepis. Tungsenia, a causa delle sue caratteristiche arcaiche miste a quelle più evolute, è considerato il più basale di questo gruppo.

Paleobiologia modifica

Tungsenia era un piccolo predatore che viveva nelle acque marine basse e vicine alla costa.

Bibliografia modifica

  • Lu, J.; Zhu, M.; Long, J. A.; Zhao, W.; Senden, T. J.; Jia, L.; Qiao, T. (2012). "The earliest known stem-tetrapod from the Lower Devonian of China". Nature Communications 3: 1160.