Unione nazionale comuni comunità enti montani

UNCEM - Unione nazionale comuni comunità enti montani
Fondazione1952
PresidenteMarco Bussone[1]
Sito web

L'Unione nazionale dei comuni, comunità ed enti montani (in sigla UNCEM) è un'organizzazione nazionale presente in ogni regione italiana, che raduna e rappresenta i comuni montani e le comunità montane, oltre ad associare province, consorzi, camere di commercio e altre entità operanti in montagna. UNCEM esiste da più di cinquanta anni[2] ed è rappresentativa di un bacino territoriale pari al 54% di quello italiano e nel quale vivono oltre dieci milioni di abitanti[3].

Dal gennaio 2011 UNCEM ha avviato un processo di integrazione con l'ANCI, Associazione nazionale comuni italiani.

Dopo il XV congresso di Trento di febbraio 2010, l'UNCEM ha assunto una direzione green: accrescere la capacità di autoproduzione energetica sostenibile dei territori montani attraverso i settori dell'idroelettrico, eolico, biomasse e fotovoltaico infatti, attualmente costituisce il nuovo obiettivo dell'organizzazione.

L'UNCEM ha messo in moto vari progetti dedicati all'efficienza energetica e allo sviluppo sostenibile attraverso cui mettere a punto un sistema di rating che potrà essere adoperato come strumento di misura del rendimento degli investimenti.

In particolare UNCEM con il MATTM attraverso il progetto Green communities, vuole giungere nelle regioni “Obiettivo convergenza” (Calabria, Campania, Puglia e Sicilia), agli scopi di:

  1. promuovere forme avanzate di integrazione finalizzate all'aumento della produzione di fonti ed energie rinnovabili in territori dal riconosciuto valore ambientale e naturale e secondo l'approccio partecipativo delle comunità sostenibili;
  2. efficienza energetica e adozione di nuovi stili/modelli di consumo.

Questi obiettivi vengono mirati attraverso attività come la diagnosi energetica sulle diverse tipologie di edifici, gli studi di fattibilità e la definizione di un sistema di management e valorizzazione del patrimonio forestale a fini energetici e climatici.

OnorificenzeModifica

  Attestato e medaglia di bronzo dorata di eccellenza di I classe di pubblica benemerenza del Dipartimento della Protezione civile
«Per la partecipazione all'evento sismico del 6 aprile 2009 in Abruzzo, in ragione dello straordinario contributo reso con l'impiego di risorse umane e strumentali per il superamento dell'emergenza.»
— D.P.C.M. 11 ottobre 2010, ai sensi dell'art.5, comma 5, del D.P.C.M. 19 dicembre 2008.

NoteModifica

  1. ^ Consiglio e Giunta, su uncem.it. URL consultato il May 10, 2020 (archiviato il April 23, 2020).
  2. ^ UNCEM - Mezzo secolo di storia (PDF), su provincia.torino.gov.it. URL consultato il 13 giugno 2017.
  3. ^ Presentazione Uncem, su uncem.it. URL consultato il April 27, 2016 (archiviato dall'url originale il maggio 13, 2016).

Collegamenti esterniModifica