Apri il menu principale
Uomini sull'orlo di una crisi di nervi
Lingua originaleItaliano
StatoItalia
Anno1993
GenereCommedia
RegiaAlessandro Capone
SceneggiaturaAlessandro Capone, Rosario Galli

Uomini sull'orlo di una crisi di nervi è uno spettacolo teatrale scritto da Alessandro Capone e Rosario Galli, portato in scena a partire dal 1993. Gli interpreti della prima versione furono Pino Ammendola, Vincenzo Crocitti, Gianni Garofalo, Nicola Pistoia e Claudia Koll.

Dalla piéce è stato tratto un film[1], diretto dallo stesso Capone con gli interpreti teatrali.

TramaModifica

Quattro amici, Gianni, Vincenzo, Pino e Nicola, si riuniscono, come ogni lunedì, per giocare a poker, nonostante siano tutti sposati. Ciascuno dei quattro amici ha una storia matrimoniale differente: Vincenzo vive un lungo matrimonio ed ha due figli, Gianni è sposato da sei mesi, Pino è separato ed ha un figlio mentre Nicola è sposato da due anni, dopo essere passato attraverso diverse convivenze. Durante la partita, a Pino viene l'idea di telefonare ad una squillo che scompigli la serata dei quattro amici. Lascia così un messaggio nella segreteria telefonica di una certa Yvonne. Quando costei si presenterà, a Pino toccherà apprendere che a rispondere al suo messaggio non è stata Yvonne, bensì una sua amica, decisa a fare ingelosire il fidanzato impegnato in un addio al celibato. Gianni, quindi, prenderà in mano la situazione e scapperà con la donna.

NoteModifica

  1. ^ Scheda del film sull'Internet Movie Database

Collegamenti esterniModifica

  Portale Teatro: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Teatro