Vado a riprendermi il gatto

film del 1989 diretto da Giuliano Biagetti
Vado a riprendermi il gatto
Lingua originaleitaliano
Paese di produzioneItalia
Anno1989
Durata102 min
Generecommedia
RegiaGiuliano Biagetti
SoggettoPiero Perini
SceneggiaturaGiuliano Biagetti, Piero Perini, Giuseppe Pinori e Luigi Malerba
Casa di produzioneCinefilm, Rai Uno, Istituto Luce, Italnoleggio Cinematografico
Distribuzione in italianoIstituto Luce
FotografiaGiuseppe Pinori
MontaggioAlberto Moriani
MusicheAlberto Radius
ScenografiaFrancesco Cuppini
CostumiClaudio Cordaro
TruccoAlfonso Cioffi
Interpreti e personaggi

Vado a riprendermi il gatto è un film italiano del 1989 diretto dal regista Giuliano Biagetti.

TramaModifica

Vissuto sempre in solitudine, lavorando la terra (unica sua compagnia un gatto), un giorno Alceo conosce Ester, ragazza molto più giovane di lui. I due si piacciono e Alceo decide di portarsela nel suo casolare. Un po' per il suo carattere ombroso e scorbutico, un po' per la radicata abitudine a vivere solo, Alceo finisce per stancarsi presto della compagna. Quando Ester decide di andarsene, Alceo vorrebbe risarcirla con del denaro: lei invece gli chiede il gatto. Tempo dopo Alceo si rende conto che la solitudine gli pesa troppo: torna da Ester per riportarsela a casa ma, durante il viaggio, a chi gli chiede dove stia andando, risponde sardonicamente di "andare a riprendersi il gatto".

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema