Veio Tito Sicinio

politico romano
Tito Sicinio
NascitaRoma
Tribunato della plebe395 a.C., 394 a.C.

Tito Sicinio (Roma, ... – ...; fl. IV secolo a.C.) è stato un politico romano.

BiografiaModifica

Nel 395 a.C. fu l'autore della proposta di trasferire a Veio, caduta l'anno prima, un certo numero di cittadini, con l'idea che si potesse realizzare un unico stato i cui cittadini abitassero le due città[1].

Fu rieletto anche l'anno successivo.

«Non appena ci si rese conto che la questione si sarebbe trascinata ben oltre la fine dell'anno, il popolo rielesse per quello successivo gli stessi tribuni della plebe che avevano presentato la proposta di legge.»

(Tito Livio, "Ab Urbe Condita", V, 2, 25.)

NoteModifica

  1. ^ Tito Livio, "Ab Urbe Condita", V, 2, 24.

Altri progettiModifica