Apri il menu principale

Vergine con il Bambino (Antonio Filocamo)

dipinto di Antonio Filocamo
Vergine con il Bambino
Antonio Filocamo 1.jpg
AutoreAntonio Filocamo
Data1741
Tecnicaolio su tela
UbicazioneCattedrale della Santa Vergine Maria Assunta, Palermo

La Vergine con il Bambino è un dipinto a olio su tela di Antonio Filocamo riecheggiante lo stile delle icone bizantine. Fu realizzato intorno al 1741 per la cappella della Madonna della Lettera della cattedrale di Palermo.

StoriaModifica

Il dipinto funge da pala d'altare per la cappella della Madonna della Lettera, circondato nelle pareti laterali dai dipinti di Angelo Del Vecchio raffiguranti san Mamiliano, santa Ninfa e i santi Eustochio, Proculo e Golbudeo a sinistra e il beato Giacomo Cusmano a destra. Il culto palermitano della "messinese" Madonna della Lettera risaliva ad anni precedenti alla realizzazione del dipinto. Nel 1730 il Senato di Palermo la elesse a patrona della città, mentre Messina s'impegnò a festeggiare ad ogni 15 luglio, con messa solenne e processione, la principale patrona di Palermo, Rosalia.[1]

Immediatamente sotto il dipinto sono riportate le parole del testo della lettera che, secondo la tradizione, Maria fece inviare ai cristiani di Messina:

«Umilissima serva di Dio,
Madre di Gesù crocifisso,
della tribù di Giuda,
della stirpe di Davide,
salute a tutti i messinesi
e Benedizione di Dio Padre Onnipotente.
Ci consta per pubblico strumento che voi tutti con fede grande
avete a noi spedito Legati e Ambasciatori,
confessando che il Nostro Figlio,
generato da Dio sia Dio e uomo
e che dopo la sua resurrezione salì al cielo:
avendo voi conosciuta la via della verità
per mezzo della predicazione di Paolo apostolo eletto
per la qual cosa benediciamo voi e la vostra città
della quale noi vogliamo essere perpetua protettrice.

Da Gerusalemme 3 giugno anno 42 di Nostro Figlio. Indizione 1 luna XXVII»

Descrizione e stileModifica

In quest'opera Filocamo riprende lo stile dell'iconografia bizantina mai del tutto venuta meno in Sicilia.

NoteModifica

  1. ^ Di Marzo G., Diari della città di Palermo dal secolo XVI al XIX, Lauriel, 1871, p. 155
  Portale Pittura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pittura