Apri il menu principale
Vezio
frazione
Vezio – Veduta
Chiesa di San Bartolomeo
Localizzazione
StatoSvizzera Svizzera
CantoneFlag of Canton of Tessin.svg Ticino
DistrettoLugano
ComuneAlto Malcantone
Territorio
Coordinate46°02′44″N 8°52′56″E / 46.045556°N 8.882222°E46.045556; 8.882222 (Vezio)Coordinate: 46°02′44″N 8°52′56″E / 46.045556°N 8.882222°E46.045556; 8.882222 (Vezio)
Altitudine782 m s.l.m.
Abitanti208 (2002)
Altre informazioni
Cod. postale6938
Prefisso091
Fuso orarioUTC+1
TargaTI
Cartografia
Mappa di localizzazione: Svizzera
Vezio
Vezio

Vezio (in dialetto ticinese Vesc[senza fonte]) è una frazione di 208 abitanti del comune svizzero di Alto Malcantone, nel Canton Ticino (distretto di Lugano).

Geografia fisicaModifica

StoriaModifica

 
Il territorio del comune di Vezio prima degli accorpamenti comunali del 2005

Già comune autonomo che si estendeva per 3,63 km², il 14 marzo[senza fonte] 2005 è stato accorpato agli altri comuni soppressi di Arosio, Breno, Fescoggia e Mugena per formare il comune di Alto Malcantone.

Monumenti e luoghi d'interesseModifica

SocietàModifica

Evoluzione demograficaModifica

L'evoluzione demografica è riportata nella seguente tabella[1]:

Abitanti censiti

 

AmministrazioneModifica

Ogni famiglia originaria del luogo fa parte del cosiddetto comune patriziale e ha la responsabilità della manutenzione di ogni bene ricadente all'interno dei confini della frazione.

NoteModifica

  1. ^ a b Bernardino Croci Maspoli, Vezio, in Dizionario storico della Svizzera, 9 gennaio 2017. URL consultato l'8 ottobre 2017.

BibliografiaModifica

  • Virgilio Chiesa, Lineamenti storici del Malcantone, Gaggini-Bizzozero, Lugano 1961.
  • Rinaldo Giambonini, Agostino Robertini, Silvano Toppi, Vezio, in Il Comune, Edizioni Giornale del popolo, Lugano 1971, 297-306.
  • Bernhard Anderes, Guida d'Arte della Svizzera Italiana, Edizioni Trelingue, Porza-Lugano 1980, 229-230.
  • Plinio Grossi, Il Malcantone, riedizione della Guida Galli-Tamburini, Fontana Print S. A. Pregassona 1984, 76, 143, 147.
  • Giovanni Maria Staffieri, "Vezio", in Malcantone. Testimonianze culturali nei comuni malcantonesi, Lugano-Agno 1985, 72-73, 75.
  • Flavio Maggi, Patriziati e patrizi ticinesi, Pramo Edizioni, Viganello 1997.
  • AA.VV., Guida d'arte della Svizzera italiana, Edizioni Casagrande, Bellinzona 2007.
  • Giorgio Mollisi, La vecchia Officina elettrica di Vezio, in «Arte&Storia», Il Ticino dell'acqua. Dalla formazione geologica del Cantone alle attività economiche, Edizioni Ticino Management, anno 12, numero 54, aprile-luglio 2012. Lugano 2012.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Ticino: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Ticino