Apri il menu principale

Strada del Giuoco del Cacio

anello viario di Grosseto
(Reindirizzamento da Via Saffi (Grosseto))

Coordinate: 42°45′44.2″N 11°06′44.35″E / 42.762278°N 11.112319°E42.762278; 11.112319

La parte occidentale, l'odierna via Mazzini

La strada del Giuoco del Cacio costituisce uno storico anello viario del centro di Grosseto.

StoriaModifica

L'anello viario, di forma grossolanamente circolare, venne realizzato in seguito alla costruzione delle mura di Grosseto, avvenuta nella seconda metà del XVI secolo. La strada fu realizzata costeggiando l'intero perimetro interno della cerchia muraria.

La denominazione fu conferita dall'antico gioco della ruzzola, che si svolgeva lungo l'intera strada e consisteva nel far rotolare forme di "cacio" (formaggio) senza farle cadere a terra.

Tale denominazione rimase fino alla seconda metà del XIX secolo. In seguito all'unità d'Italia la parte occidentale dell'anello compreso tra Porta Vecchia e Porta Nuova è stata denominata via Giuseppe Mazzini, quella orientale via Aurelio Saffi.

L'anello viarioModifica

 
La parte orientale, l'odierna via Saffi, vista dal Bastione Fortezza

L'anello viario si snoda intorno al centro storico di Grosseto, costeggiando il perimetro interno delle mura. Nei pressi di ogni baluardo vi sono rampe che permettono l'accesso alla passeggiata lungo le mura medicee.

Lungo la parte occidentale dell'asse viario (via Mazzini), partendo da Porta Vecchia, si affacciano subito il fianco laterale destro del cassero del Sale, la facciata laterale sinistra di palazzo Carmignani, la facciata principale dell'ex cinema Marraccini, e, più avanti, il lato sinistro di palazzo Giomi e la facciata laterale sinistra di gusto neoclassico del Grand Hotel Bastiani; sul lato opposto si trova il Teatro degli Industri, costruito nel XIX secolo tra la strada e il perimetro della cerchia muraria. Proprio lungo questa sponda semicircolare, la strada risultava già in origine più discostata dal perimetro delle mura di cinta, tanto che nel corso del tempo vi sono stati costruiti diversi edifici nello spazio che vi intercorreva. Tra gli altri palazzi ricordiamo il villino Mazzoncini, l'edificio ottocentesco delle scuole elementari e il palazzo Mensini, sede della Biblioteca Chelliana.

Lungo il lato orientale (via Saffi) il tracciato inizia con la facciata laterale del palazzo del Monte dei Paschi e, lungo il suo decorso, costeggia più direttamente e molto più da vicino le mura tra il bastione Rimembranza e il complesso del bastione Fortezza, presso il quale si trova il Cassero senese; qui si affacciano inoltre su via Saffi il prospetto posteriore dell'ex ospedale della Misericordia, sede dell'anagrafe e di alcuni uffici comunali, e il carcere di Grosseto.

BibliografiaModifica

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  • Via del Giuoco del Cacio, su biblio.comune.grosseto.it. URL consultato il 4 giugno 2008 (archiviato dall'url originale il 5 settembre 2007).