Visconte

titolo nobiliare
Visconte
Heraldic Crown of the Spanish Viscounts.svg
Corona per il titolo nobiliare di visconte nell'araldica spagnola
Blasonatura
La corona normale di visconte è cimata da quattro grosse perle (tre visibili) sostenute da altrettante punte ed alternate da quattro piccole perle (due visibili) oppure da due punte d'oro.[1]
Visconte
Coronet of a British Viscount.svg
Corona per il titolo nobiliare di visconte nell'araldica britannica

Il visconte (in tedesco Vizegraf) era un funzionario dello stato feudale, che sostituiva il conte; la carica sorse nell'età carolingia. L'autorità del visconte divenne in seguito ereditaria ed i visconti entrarono a fare parte della nobiltà. Veniva anche talvolta utilizzato come titolo di cortesia per indicare l'erede di un conte.

Facendo riferimento all'ordinamento del 1943, il titolo di visconte segue quello di conte e precede quello di barone (in tedesco Freiherr).[2]

Nell'araldica italiana e spagnola, la corona di visconte è rappresentata da un cerchio d'oro cimato da cinque punte (3 visibili) sostenenti una perla, alternate da quattro piccole perle (due visibili) o da punte d'oro. Vi sono però altre fogge più o meno tollerate per la corona araldica di visconte.[3]

NoteModifica

  1. ^ Regolamento tecnico della Regia consulta araldica, art. 34.
  2. ^ Ordinamento dello Stato Nobiliare Italiano, R.D. 7 giugno 1943 n.651 - Pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del Regno del 24 luglio 1943
  3. ^ Roccioso. Araldica gentilizia, Corone di Visconte

BibliografiaModifica

  • Enrico Genta, Titoli nobiliari, in AA.VV., Enciclopedia del diritto. Varese 1992, vol. XLIV, pagg. 674-684.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàGND (DE4316878-4
  Portale Storia di famiglia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Storia di famiglia