Apri il menu principale
Wessel Islands
Gulf-of-Carpentaria-Australia-Otto-Petri-1859-Rotterdam.jpg
Le isole Wessel, all'estremità nord-est della Terra di Arnhem.
Geografia fisica
LocalizzazioneMare degli Arafura
Coordinate11°30′S 136°25′E / 11.5°S 136.416667°E-11.5; 136.416667Coordinate: 11°30′S 136°25′E / 11.5°S 136.416667°E-11.5; 136.416667
Superficie371[1] km²
Numero isole35[1]
Geografia politica
StatoAustralia Australia
Stato federatoTerritorio del Nord Territorio del Nord
Local government areaContea di East Arnhem
Cartografia
Mappa di localizzazione: Australia
Wessel Islands
Wessel Islands
voci di isole dell'Australia presenti su Wikipedia

Le Wessel Islands[2] sono un gruppo di 35 isole[1] situate nel mare degli Arafura, all'estremità nord-est della Terra di Arnhem nel Territorio del Nord, in Australia. Le isole delimitano a nord-ovest il golfo di Carpentaria. Fanno parte della contea di East Arnhem. Sono terreni di proprietà aborigena gestiti dal Arnhem Land Aboriginal Land Trust[3].

GeografiaModifica

Le isole Wessel, che hanno una superficie complessiva di 371 km²[1], si estendono per 120 km all'estremità nord-est della Terra di Arnhem lungo una linea che si diparte dalla penisola Napier e dalla baia di Buckingham.[4] Sono le isole Wessel propriamente dette[4][1] di cui la maggiore è Marchinbar Island:

Un'altra fila di isole si trova al largo della penisola Napier: l'Elcho Island Group[7], definite anche Islands off the Napier Peninsula[4]; alcune fonti le associano alle Wessel[8][9]. Le isole si dipartono parallele alla penisola di Napier in direzione nord-est e sono divise dalle Wessel da un canale che si chiama Brown Strait[4]:

A sud delle isole Wessel, al di là di Buckingham Bay, si trova il gruppo delle The English Company's Islands.

StoriaModifica

Le isole Wessel sono le terre del popolo Yan-nhaŋu.

Le isole furono mappate e nominate nel 1636 da una spedizione olandese che salpò dalle isole Banda per esplorare le coste della Nuova Guinea e delle terre del sud in seguito alle scoperte fatte nel 1623 da Jan Carstensz. La spedizione salpò su due imbarcazioni, la Cleen Amsterdam e la Wesel[12] e chiamò le isole Wesel's Eylandt.[13] Matthew Flinders, 170 anni dopo, decise di mantenere il nome delle isole, anche se lo modificò in Wessel.[14]

NoteModifica

  1. ^ a b c d e (EN) Wessel and English Company island groups (PDF), su territorystories.nt.gov.au. URL consultato il 5 marzo 2018.
  2. ^ a b (EN) Wessel Islands, su britannica.com. URL consultato il 5 marzo 2018.
  3. ^ (EN) ATNS, su atns.net.au. URL consultato il 6 marzo 2018.
  4. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p United States. National Geospatial-Intelligence Agency., North, West and South Coasts of Australia, Annapolis, Lighthouse Press, 2004, pp. 27-29, ISBN 9781577856559.
  5. ^ Raragala, su islands.unep.ch. URL consultato il 4 marzo 2018.
  6. ^ Guluwuru, su islands.unep.ch. URL consultato il 4 marzo 2018.
  7. ^ (EN) Elcho Island group (PDF), su territorystories.nt.gov.au. URL consultato il 5 marzo 2018.
  8. ^ Elcho Island & The Wessel Islands, su diggins.com.au. URL consultato il 4 marzo 2018.
  9. ^ Elcho, su islands.unep.ch. URL consultato il 4 marzo 2018.
  10. ^ Howard, su islands.unep.ch. URL consultato il 4 marzo 2018.
  11. ^ Drysdale, su islands.unep.ch. URL consultato il 4 marzo 2018.
  12. ^ Wesel è il nome di una città della Renania Settentrionale-Vestfalia.
  13. ^ Heeres, Jan Ernst, Het aandeel der Nederlanders in de ontdekking van Australië 1606-1765, Leida, Brill Editore, 1899.
  14. ^ Matthew Flinders, A Voyage to Terra Australis ..in the years 1801-1803, vol. 2, Londra, G. & W. Nicol, Pall-Mall, 1814, p. 246.

Collegamenti esterniModifica