Renania Settentrionale-Vestfalia

stato federato della Germania
Renania Settentrionale-Vestfalia
land
(DE) Land Nordrhein-Westfalen
Renania Settentrionale-Vestfalia – Stemma Renania Settentrionale-Vestfalia – Bandiera
Localizzazione
StatoGermania Germania
Amministrazione
CapoluogoDüsseldorf
Ministro presidenteArmin Laschet (CDU) dal 14 maggio 2017
Territorio
Coordinate
del capoluogo
51°13′32″N 6°46′58″E / 51.225556°N 6.782778°E51.225556; 6.782778 (Renania Settentrionale-Vestfalia)Coordinate: 51°13′32″N 6°46′58″E / 51.225556°N 6.782778°E51.225556; 6.782778 (Renania Settentrionale-Vestfalia)
Altitudine45 m s.l.m.
Superficie34 088,01 km²
Abitanti17 571 856[1] (31 dicembre 2013)
Densità515,48 ab./km²
Distretti gov.5 distretti governativi
Circondari31 circondari e 22 città extracircondariali
Länder confinantiAssia, Bassa Sassonia, Renania-Palatinato, Vallonia (BE), Gheldria (NL), Limburgo (NL)
Altre informazioni
Fuso orarioUTC+1
ISO 3166-2DE-NW
Codice Destatis05
PIL(nominale) 543,03 mld [2]
Rappresentanza parlamentareBundesrat: 6 seggi
Cartografia
Renania Settentrionale-Vestfalia – Localizzazione
Renania Settentrionale-Vestfalia – Mappa
Sito istituzionale

La Renania Settentrionale-Vestfalia[3][4], nota anche come Nordreno-Vestfalia[5] (in tedesco Nordrhein-Westfalen), è il più popoloso dei sedici Länder della Germania. Quarto stato tedesco per superficie, è situato nella zona occidentale del paese. Il capoluogo è Düsseldorf.

Indice

Geografia fisicaModifica

La Renania Settentrionale-Vestfalia confina con il Belgio (Vallonia) e i Paesi Bassi (province del Limburgo, della Gheldria e dell'Overijssel) a ovest e con gli stati tedeschi della Bassa Sassonia a nord, dell'Assia a sud-est e della Renania-Palatinato a sud.

Lo stato è imperniato sulla tentacolare regione urbana del Reno-Ruhr, che a sua volta gravita attorno al grande complesso industriale della Ruhr, in tedesco Ruhrgebiet (informalmente, Ruhrpott), composto dalle città di Essen, Dortmund, Duisburg, Bochum e Gelsenkirchen. Tutte queste città formano un vasto agglomerato, che si trova lungo il fiume Ruhr. La Ruhr è un tributario del Reno, che entra nello stato a sud ed esce a nord-ovest, verso i Paesi Bassi. Le principali città sul Reno sono Colonia, Düsseldorf, Bonn e Duisburg.

Per molti la Renania Settentrionale-Vestfalia è sinonimo di aree industriali e città conglomerate: gran parte della superficie dello stato è invece coperta da foreste e campi. La parte meridionale della Foresta di Teutoburgo si trova nel nord-est dello stato. A sud-ovest lo stato condivide una parte dell'Eifel, situato sul confine con Belgio e Renania-Palatinato. Il sud-est è occupato dalle regioni scarsamente popolate del Sauerland e del Siegerland.

Tra i fiumi principali che scorrono parzialmente attraverso la Renania Settentrionale-Vestfalia vi sono il Reno, la Ruhr, l'Ems, la Lippe e il Weser.

StoriaModifica

Lo stato della Renania Settentrionale-Vestfalia fu creato nel 1946 per decreto dell'occupante britannico sul territorio fino ad allora appartenente alla Prussia e costituente l'ex provincia di Vestfalia e i distretti governativi di Aquisgrana, Düsseldorf e Colonia dell'ex provincia del Reno.[6]

Nel 1947 l'ex stato del Lippe venne fuso con la Renania Settentrionale-Vestfalia, portando agli attuali confini dello stato.

AmministrazioneModifica

Lo stato consiste di 5 distretti governativi (Regierungsbezirke), divisi in 31 circondari (Kreise) e 22 città extracircondariali (kreisfreie Städte). In tutto, la Renania Settentrionale-Vestfalia è composto da 396 comuni (1997), comprese le città extracircondariali.

I circondari della Renania Settentrionale-Vestfalia:

 

  1. Aquisgrana (Aachen)
  2. Borken
  3. Coesfeld
  4. Düren
  5. Ennepe-Ruhr-Kreis
  6. Rhein-Erft-Kreis
  7. Euskirchen
  8. Gütersloh
  9. Heinsberg
  10. Herford
  11. Hochsauerlandkreis
  1. Höxter
  2. Kleve
  3. Lippe
  4. Märkischer Kreis
  5. Mettmann
  6. Minden-Lübbecke
  7. Rhein-Kreis Neuss
  8. Oberbergischer Kreis
  9. Olpe
  10. Paderborn
  1. Recklinghausen
  2. Rheinisch-Bergischer Kreis
  3. Rhein-Sieg-Kreis
  4. Siegen-Wittgenstein
  5. Soest
  6. Steinfurt
  7. Unna
  8. Viersen
  9. Warendorf
  10. Wesel

Le 22 città extracircondariali (che non appartengono ad alcun circondario) sono:

  1. Bielefeld
  2. Bochum
  3. Bonn
  4. Bottrop
  5. Colonia (Köln)
  6. Dortmund
  7. Duisburg
  1. Düsseldorf
  2. Essen
  3. Gelsenkirchen
  4. Hagen
  5. Hamm
  6. Herne
  7. Krefeld
  8. Leverkusen
  1. Mönchengladbach
  2. Mülheim an der Ruhr
  3. Münster
  4. Oberhausen
  5. Remscheid
  6. Solingen
  7. Wuppertal

I circondari sono raggruppati in cinque distretti governativi, di cui ciascuno appartiene ad una delle due confederazioni territoriali (Landschaftsverbände):

SocietàModifica

ReligioneModifica

Chiesa cattolica 42%,[7] Chiesa evangelica in Germania 28%.[8]

EconomiaModifica

La Renania Settentrionale-Vestfalia produce oltre un quinto del prodotto interno lordo tedesco,[2] e il suo reddito pro capite supera del 15 per cento la media europea.[9] Le principali attività economiche sono concentrate nella regione metropolitana Reno-Ruhr.[10]

Negli anni cinquanta e sessanta la Renania Settentrionale-Vestfalia era chiamata il Land del carbone e dell'acciaio. Durante la ricostruzione successiva alla seconda guerra mondiale, la Ruhr era una delle regioni industriali più importanti d'Europa, contribuendo al rilancio dell'economia tedesca. Alla fine degli anni sessanta la regione fu colpita da ripetute crisi, che misero subito in difficoltà l'industria manifatturiera locale, ad eccezione dell'industria pesante per un breve periodo.

Nonostante i cambiamenti produttivi e la crescita economica più bassa della media nazionale, nel 2007 il Land ha generato un PIL di 529,4 miliardi di euro, il più alto in Germania, pari al 21,8 per cento del reddito nazionale.[11] Il Land ospita 37 delle cento maggiori aziende tedesche, ma il suo reddito pro capite è il più basso della parte occidentale del paese.[12] Nel luglio 2014 il tasso di disoccupazione era dell'8,2%, il secondo in Germania.[13] Nel 2009 la Renania Settentrionale-Vestfalia era il primo Land tedesco per investimenti, sia nazionali che stranieri,[14] e nel febbraio 2014 è stata annoverata tra le regioni più promettenti dell'economia europea.[15][16]

BandieraModifica

La bandiera della Renania Settentrionale-Vestfalia è un tricolore verde-bianco-rosso con gli stemmi combinati della provincia prussiana del Reno (linea bianca su sfondo verde), della Vestfalia (il cavallo bianco) e del Lippe (la rosa rossa).

Secondo la leggenda, il cavallo sullo stemma della Vestfalia sarebbe quello che il condottiero Sassone Vitichindo cavalcò dopo il suo battesimo. Altre teorie attribuiscono il cavallo a Enrico il Leone.

Lista di Ministri-Presidenti della Renania Settentrionale-VestfaliaModifica

NoteModifica

  1. ^ Ente statistico della Renania Settentrionale-Vestfalia - Dati sulla popolazione
  2. ^ a b Uffici statistici Statali e Federale - Dati 2010, su statistik-portal.de. URL consultato il 15 maggio 2012.
  3. ^ Cfr. "R. Settentrionale-Vestfalia" in "Renania" nell'enciclopedia Treccani.
  4. ^ Cfr. "Renània Settentrionale-Vestfàlia" nell'enciclopedia Sapere.
  5. ^ Consolato Colonia
  6. ^ (DE) Verordnung Nr. 46, Auflösung der Provinzen des ehemaligen Landes Preußen in der Britischen Zone und ihre Neubildung als selbständige Länder vom 23. August 1946, su verfassungen.de.
  7. ^ chiesa cattolica http://www.dbk.de/imperia/md/content/kirchlichestatistik/bev-kath-l__nd-2008.pdf
  8. ^ EKD http://www.ekd.de/download/kirchenmitglieder_2007.pdf
  9. ^ EUROPA - Press Releases - Regional GDP per inhabitant in the EU27, GDP per inhabitant in 2006 ranged from 25% of the EU27 average in Nord-Est in Romania to 336% in Inner London, Europa.eu, 19 febbraio 2009. URL consultato il 10 maggio 2010.
  10. ^ http://www2.bezreg-duesseldorf.nrw.de/static/download/chef/raumplanung/versionenglish.pdf Comparative Analysis of the Rhine-Ruhr Metropolitan Region, Düsseldorf Regional Government, August 2002
  11. ^ Ministerium für Wirtschaft, Mittelstand und Energie des Landes Nordrhein-Westfalen: Konjunkturindikatoren NRW Archiviato il [Data mancante], in Archive.is
  12. ^ Arbeitskreis Volkswirtschaftliche Gesamtrechnungen der Länder: Volkswirtschaftliche Gesamtrechnungen der Länder Archiviato il 14 giugno 2008 in Internet Archive.
  13. ^ Nordrhein-Westfalen - statistik.arbeitsagentur.de
  14. ^ Sorry, we can't find that page Archiviato il 4 ottobre 2011 in Internet Archive.
  15. ^ London and Nordrhein-Westfalen, Germany best investment locations in Europe
  16. ^ European Cities and Regions of the Future 2014/15 - fDiIntelligence.com

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica