Apri il menu principale

Wild - una storia selvaggia di avventura e rinascita

Wild
AutoreCheryl Strayed
1ª ed. originale2012
GenereViaggio biografico
Lingua originaleinglese

Wild, una storia selvaggia di avventura e rinascita è il libro più famoso della scrittrice statunitense Cheryl Strayed. Descrive un'escursione di oltre 4000 chilometri lungo il Pacific crest trail, come un viaggio di scoperta e dialogo interiore. Ha raggiunto la posizione numero uno dei best seller del New York Times, restando in vetta per oltre sette settimane.

L'adattamento cinematografico del libro, Wild, è uscito a dicembre 2014 negli Stati Uniti.

TramaModifica

La storia è ambientata lungo il Pacific Crest Trail: dal Deserto del Mojave, percorrendo l'intera California e l'Oregon fino al Ponte degli dei nello stato di Washington. Durante questo cammino lungo più di 4000 chilometri, la protagonista rimanda attraverso alcuni flashback, agli eventi che l'hanno spinta a cominciare questo viaggio.[1][2]

All'età di 22 anni una giovane Cheryl perde la madre a causa del cancro, e gradualmente si allontana dai suoi fratelli per via della mancanza dell'affetto materno che li legava. Inizia a fare uso di eroina e divorzia dal marito, Marco Litting (nel libro Paul).[2]

A 26 anni, nel pieno del suo dolore e sempre più alla ricerca di se stessa, comincia il lungo trekking sul Pacific Crest Trail senza nessuna precedente esperienza di escursionismo. Il libro descrive la sua vita prima, durante e dopo il viaggio, le sfide fisiche, e le realizzazioni spirituali.[2]

RiconoscimentiModifica

  • 15 luglio 2012: Wild raggiunge la prima posizione nella lista dei best seller del New York Times[3]
  • 4 dicembre 2012: Wild è salito al primo posto nella categoria memoria e autobiografia del Goodreads Choice Awards 2012[4]
  • gennaio 2013: Wild è stato selezionato come libro della settimana da BBC radio 4[5]
  • 2013: Wild ha trascorso 52 settimane sulla NPR Hardcover Nonfiction Bestseller List[6]
  • agosto 2015: Wild è stato tradotto in 30 lingue[7]

RecensioniModifica

  • Una scrittrice del New York Times, Dani Shapiro, definisce il libro "spettacolare! Un'avventura mozzafiato e una profonda meditazione sulla natura del dolore e della sopravvivenza." Il libro "permette ai lettori di sentire come gli eventi della sua vita e le sue lotte interne, unite alla forza intrinseca di una imponente escursione, si intreccino alle lezioni impartite dalla natura."[8]
  • Sul giornale online Slate, Melanie Rehak scrive come la voce della scrittrice sia stata "feroce, accesa, precisa."[9]
  • Nel momento in cui è stato rilasciato il film ufficiale, nel dicembre del 2014, A. O. Scott scrive sul New York Times che "il libro della Strayed era già un classico della scrittura selvaggia e del femminismo moderno."[10]

EdizioniModifica

NoteModifica

  1. ^ (EN) Cheryl Strayed Hikes Her Way Through Heartbreak in Wild, in Oprah.com. URL consultato il 6 luglio 2017.
  2. ^ a b c (EN) Dani Shapiro, 'Wild,' a Hiking Memoir by Cheryl Strayed, in The New York Times, 30 marzo 2012. URL consultato il 6 luglio 2017.
  3. ^ Hardcover Nonfiction Books - Best Sellers - 15 luglio 2012 - The New York Times, su nytimes.com. URL consultato il 19 luglio 2017.
  4. ^ Best Books 2012 — Goodreads Choice Awards, su Goodreads. URL consultato il 19 luglio 2017.
  5. ^ Episode 1, Wild, Book of the Week - BBC Radio 4, su BBC. URL consultato il 19 luglio 2017.
  6. ^ (EN) WebCite query result, su www.webcitation.org. URL consultato il 19 luglio 2017.
  7. ^ (EN) Pacific Crest Trail Days at hand for Cascade Locks, in OregonLive.com. URL consultato il 19 luglio 2017.
  8. ^ WebCite query result in webcitation.org
  9. ^ (EN) Melanie Rehak, Trail of Tears, in Slate, 3 marzo 2012. URL consultato il 7 luglio 2017.
  10. ^ 'Wild' Stars Reese Witherspoon - NYTimes.com, su nytimes.com, 9 dicembre 2014. URL consultato il 7 luglio 2017 (archiviato dall'url originale il 9 dicembre 2014).

Collegamenti esterniModifica