¿Dónde están los ladrones?

album di Shakira del 1998
¿Dónde están los ladrones?
ArtistaShakira
Tipo albumStudio
Pubblicazione29 settembre 1998
Durata41:06
Dischi1
Tracce11
Genere[1]Pop latino
Pop rock
EtichettaEpic Records
ProduttoreJavier Garza, Emilio Estefan Jr.
RegistrazioneCrescent Moon Studios e Criteria Recording Studios, Miami
Noteinformazioni aggiuntive
Certificazioni
Dischi di platinoStati Uniti Stati Uniti[2]
(Vendite: 1.000.000+)
Cile Cile (3)[3]
(Vendite: 45.000+)
Argentina Argentina (6)[4]
(Vendite: 240.000+)
Messico Messico (2)[5]
(Vendite: 500.000+)
Shakira - cronologia
Album precedente
(1997)
Album successivo
(1999)
Singoli
  1. Ciega, Sordomuda
    Pubblicato: 13 luglio 1998

  2. Pubblicato: 2 novembre 1998
  3. Inevitable
    Pubblicato: 15 dicembre 1998
  4. No Creo
    Pubblicato: 17 febbraio 1999
  5. Ojos Así
    Pubblicato: 23 luglio 1999
  6. Moscas en la Casa
    Pubblicato: 28 agosto 1999

¿Dónde están los ladrones? (it: Dove sono i ladri?) è il quarto album in studio di Shakira, pubblicato nel 1998. Shakira ha dichiarato che il nome di questo album deriva dal fatto che nell'aeroporto le fu rubata una valigetta con dentro i testi delle sue canzoni.

La copertina dell'album ritrae la cantante al centro, su uno sfondo rosato scuro ricoperto di fuliggine, con i capelli stile Medusa e con le mani sporche, simbolo del senso di colpa.

DescrizioneModifica

L'album costituisce un'abile opera di armonizzazione di stili e generi musicali differenti, dalla chitarra elettrica della titolare ¿Dónde están los ladrones? ai mariachi di Ciega, sordomuda, dall'armonia e delicatezza di al sapore medio-orientale di Ojos así. Fu scritto dopo che la valigia che conteneva 30 nuovi brani della cantante le venne rubata in aeroporto. Malgrado un iniziale smarrimento, Shakira si riprese in fretta dal duro colpo e iniziò immediatamente a ri-comporre i nuovi pezzi di questo disco tra cui la canzone che dà il titolo all'album, ¿Dónde están los ladrones?, e che Shakira scrisse proprio in ricordo del furto subito. Shakira ha ricevuto 2 Latin Grammy`s per questo album, incluso Best Female Pop Vocal Performance e Best Female Rock Vocal Performance. Ha inoltre ricevuto la sua prima nomination ai Grammy per il Best Latin Rock Alternative Album. ¿Donde estas los ladrones? ha venduto più di 10 milioni di copie nel mondo.[6]

L'album si apre con Ciega, Sordomuda, che descrive l'amore come uno stato di trance ipnotica che quasi assorda e acceca, e musicalmente è caratterizzato dalla musica messicana; Si Te Vas, invece, parla di una ragazza che avverte il proprio amante che se se ne va e la tradisce, che non osi più ritornare; Moscas En La Casa descrive il dolore provato quando la persona amata è lontana; in No Creo, Shakira afferma di non credere in nessun'altra cosa, nemmeno in sé stessa, se non nel vero amore; Inevitable è invece un vero e proprio esame di coscienza della cantante; Octavo Día mostra un ipotetico punto di vista secondo il quale Dio, l'ottavo giorno dalla creazione della Terra, abbia fatto una pausa, e appena è tornato abbia visto il mondo in rovina, con gli uomini sulla Terra comandati dagli altri "come pedine degli 'scacchi, e abbia infine deciso di diventare una persona normale; Que Vuelvas, simile musicalmente a Estoy aquí del precedente Pies descalzos (1995), descrive l'ardente desiderio della protagonista che il suo amante ritorni in quanto non può nascondere "quel paio di ali rotte"; (Cómo escondo este par de alas rotas) in viene invece descritto l'amore in tutta la sua dolcezza; la titolare ¿Dónde Están Los Ladrones?, invece, musicalmente caratterizzata da una chitarra elettrica e un'armonica, è una critica sociale che esprime il concetto che ciascuno di noi può essere il "ladro della situazione": ¿Y qué pasa si son ellos? ¿Y qué pasa si soy yo? El que toca esta guitarra o la que canta esta canción; ("che succede se son loro, che succede se sono io, quello che suona questa chitarra o quella che canta questa canzone") Sombras De Ti descrive una ragazza che ricorda ancora i momenti passati col suo ex-amante come fossero ombre; nell'ultima canzone, Ojos Así, caratterizzata da un sound da antico oriente e una preghiera in arabo nel ritornello, la protagonista afferma che "ha viaggiato dal Bahrein fino al Beirut, è stata dal nord al Polo Sud" e non ha mai trovato degli occhi come quelli del suo amato.

TracceModifica

  1. Ciega, sordomuda – 4:26 (Shakira, Estéfano)
  2. Si te vas – 3:31 (Shakira, Luis Fernando Ochoa)
  3. Moscas en la casa 3:31 (Shakira)
  4. No creo – 3:50 (Shakira, Luis Fernando Ochoa)
  5. Inevitable – 3:13 (Shakira, Luis Fernando Ochoa)
  6. Octavo día – 4:32 (Shakira, Lester Mendez)
  7. Que vuelvas – 3:49 (Shakira)
  8. – 3:37 (Shakira, Dylan O'Brien)
  9. ¿Dónde están los ladrones? – 3:12 (Shakira, Luis Fernando Ochoa)
  10. Sombra de ti – 3:33 (Shakira, Luis Fernando Ochoa)
  11. Ojos así – 3:56 (Shakira, Pablo Flores, Javier Garza)

FormazioneModifica

  • Shakira - voce
  • John Falcone - basso
  • Julio Hernandez - basso
  • Luis Fernando Ochoa - basso, chitarra, tamburello
  • Brendan Buckley - batteria
  • Lee Levin - batteria
  • A.J Niilo - chitarra acustica
  • Dan Warner - chitarra acustica
  • Marcello Azevedo - chitarra acustica, viola
  • Adam Zimmon - chitarra, chitarra elettrica
  • Michelle Massad - oud
  • Joe Zeytoonian - oud
  • Lester Mendez - pianoforte, tastiere, Jupiter-8
  • Ron Taylor - organo Hammond, viola
  • Edwin Bonilla - percussioni
  • Myriam Eli - percussioni
  • Teddy Mulet - tromba
  • Fadi Hardan - fisarmonica, cori
  • Marcelo Añez - viola
  • Paul Hoyle - viola
  • Joel Numa - viola
  • Jack Stamates - violino
  • Chris Glansdorp - violoncello
  • Tommy Anthony - cori
  • Oussamah Karaki - cori
  • Raul Midón - cori
  • Wenny Pedersen - cori
  • Rita Quintero - cori
  • Nicolás Tovar - cori
  • Nicole Yarling - cori

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica