Apri il menu principale

Élias de Saint-Yrieix

cardinale, vescovo e abate francese
Élias de Saint-Yrieix
cardinale di Santa Romana Chiesa
Chiostro di ognissanti, personalità francescane 21 Élie de Saint-Yrieux.JPG
Cardinalbishop.svg
 
Nato?
Creato cardinale23 dicembre 1356 da papa Innocenzo VI
Deceduto10 maggio 1367
 

Élias de Saint-Yrieix, noto anche come Élias de Saint-Irier o de Saint-Yrieux (Saint-Yrieix-le-Déjalat, ... – Avignone, 10 maggio 1367), è stato un cardinale, vescovo e abate francese.

Fu un religioso benedettino, che, dopo essere stato abate, divenne vescovo e poi cardinale.

BiografiaModifica

Entrato nell'Ordine benedettino, si addottorò in diritto e teologia. Nel 1335 divenne abate di Saint-Florent lès Saumur. Il 5 settembre 1344 venne nominato vescovo di Uzès e nel 1351 prese parte al concilio di Béziers.

Scrisse numerose opere teologiche e fu incaricato da papa Innocenzo VI di lavorare sulle informazioni relative alla vita ed ai miracoli di Elzearo da Sabrano.

Il 23 dicembre 1356 venne creato cardinale del titolo di Santo Stefano al Monte Celio. Nel 1363 optò per le sedi suburbicarie di Velletri e di Ostia, con il titolo di cardinale vescovo.

Morì il 10 maggio 1367 ad Avignone e la sua salma venne inumata nella cattedrale della città.

BibliografiaModifica

(in lingua francese, salvo diverso avviso)

  • Joseph Hyacinthe Albanès, Gallia christiana novissima. Histoire des archevêchés, évêques et abbayes de France d'après les documents authentiques recueillis dans les registres du Vatican et les archives locales, complétée, annotée et publiée par Chevalier Ulysse.
  • Guillaume de Catel, Histoire de Languedoc.
  • Léon Ménard, Histoire de Languedoc.
  • Eugène Germer-Durand, Le Prieuré et le Pont de Saint-Nicolas-de-Campagnac.
  • Louis de la Roque, Armorial de Languedoc.
  • A. Debat, Trois frères évêques en Rouergue, Pierre d'Aigrefeuille, évêque de Vabres (1347-1349), Raymond d'Aigrefeuille, évêque de Rodez (1349-1361), Faydit d'Aigrefeuille, évêque de Rodez (1361-1371), Revue du Rouergue, n° 19, 1989.
  • Georges Charvet, La première maison d'Uzès, étude historique et généalogique de la première maison d'Uzès suivi du catalogue analytique des évêques d'Uzès, Lacour-Ollé, éditeur, Nîmes, 2002 (réimpression).

Collegamenti esterniModifica