Þrúðr

Semi-dea della potenza, del fulmine, degli alberi e dell'erba. Figlia di Thor e Sif,

Þrúðr (talvolta traslitterato come "Thrud" o "Thrúd") è una valchiria, figlia di Thor e Sif nella mitologia norrena.

Le valchirie Hildr, Þrúðr e Hlökk mentre bevono la birra nel Valhalla (Illustrazione di Lorenz Frølich)

Þrúðr è sorellastra di Móði e Magni. Þrúðr era stata promessa ad Alvís, un nano, a patto che quest'ultimo forgiasse armi per gli dèi. Thor escogitò un piano per impedire al nano di sposare sua figlia: gli disse che, a causa delle sue piccole dimensioni, doveva dimostrare la sua saggezza. Il nano acconsentì, e il dio cominciò a interrogarlo finché il Sole non sorse. Poiché tutti i nani si pietrificano all'istante non appena esposti alla luce del sole, Alvis rimase pietrificato e Þrúðr non dovette più sposarlo.

Þrúðr è citata sia nell'Edda poetica, dove uno dei poemi che la compone è l'Alvíssmál ("il discorso di Alvís), che nell'Edda in prosa di Snorri Sturluson. Alla fine la ragazza diventerà una valchiria al servizio di Odino.

Altri progettiModifica