137P/Shoemaker-Levy

cometa periodica
Cometa
137P/Shoemaker-Levy
Stella madreSole
Scoperta25 ottobre 1990
ScopritoriEugene Shoemaker -
Carolyn Jean Spellmann Shoemaker-
David Levy
Designazioni
alternative
Shoemaker-Levy 2,
1990 UL3,
1990p Shoemaker-Levy,
1990 XVI Shoemaker-Levy,
P/1998 K6 Shoemaker-Levy 2
Parametri orbitali
(all'epoca 2457235,5
1 agosto 2015[1])
Semiasse maggiore4,517 UA
Perielio1,933 UA
Afelio7,101 UA
Periodo orbitale9,60 anni
Inclinazione orbitale4,851°
Eccentricità0,572
Longitudine del
nodo ascendente
233,073°
Argom. del perielio141,006°
Par. Tisserand (TJ)2,675 (calcolato)
Ultimo perielio14 dicembre 2018
Prossimo perielio29 luglio 2028
Dati fisici
Dimensioni5,8 km
di diametro
Periodo di rotazione7,7 ore
Dati osservativi
Magnitudine app.17,0 [2] (max)
Magnitudine ass.12,5 (totale)
15,5 (del nucleo)

137P/Shoemaker-Levy è una cometa periodica appartenente alla famiglia delle comete gioviane; la cometa è stata scoperta da Carolyn Jean Spellmann Shoemaker, Eugene Shoemaker e David Levy. Al momento della scoperta iniziale, il 17 settembre 1990, fu ritenuto un asteroide e come tale denominato, 1990 UL3[3]. In seguito si è scoperto da immagini riprese il 19 dicembre 1990 che in effetti era una cometa[4]; la sua riscoperta il 19 maggio 1998 ha permesso di numerarla[5].

OrbitaModifica

Caratteristica peculiare della sua orbita è di avere una piccola MOID col pianeta Giove, di sole 0,0779 UA. Un evento di tale tipo, accaduto nell'agosto 1757, dovrebbe aver immesso la cometa nell'attuale orbita: questa piccola distanza non è mai stata avvicinata nel secolo scorso né sarà raggiunta nel corso dell'attuale secolo, ma quando ciò accadrà nuovamente porterà ad un nuovo notevole cambiamento dell'orbita attuale.

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica

V · D · M
 

Precedente: 136P/Mueller      Successiva: 138P/Shoemaker-Levy


Voci principali Cometa periodicaCometa non periodicaCometa estintaCometa perduta
Vedi anche Grande CometaCometa interstellareFamiglia di comete
Comete omonime Comete Shoemaker-Levy
  Portale Sistema solare: accedi alle voci di Wikipedia sugli oggetti del Sistema solare