Apri il menu principale
AirPlay
software
Logo
GenereLettore multimediale
SviluppatoreApple Inc.
Data prima versione1º settembre 2010
Sistema operativoiOS
macOS
watchOS (non in lista)
tvOS
Licenza(licenza non libera)
Sito web

AirPlay è una suite di protocolli sviluppata dalla Apple Inc. per la trasmissione in streaming di contenuti multimediali tramite wireless. Originariamente disponibile solamente per l'audio con il nome di AirTunes, è stato introdotto dalla versione 4.2 di iOS[1]. Inizialmente compatibile solamente con iTunes, poi il protocollo è stato esteso ad applicazioni di terze parti.

ImplementazioneModifica

Ci sono due tipi di dispositivi AirPlay, quelli che inviano il contenuto e quelli che sono in grado di riceverlo e riprodurlo.

TrasmittenteModifica

I dispositivi AirPlay che sono in grado di trasmettere sono i Mac che dispongono di iTunes e i dispositivi iOS come iPhone, iPod e iPad con iOS 4.2 o versioni successive. OS X Mountain Lion supporta lo sdoppiamento del display attraverso AirPlay[2].

Da iOS 4.3, le applicazioni di terze parti possono inviare contenuti audio e video attraverso AirPlay[3]. L'applicazione Remote di iTunes può essere utilizzata da un dispositivo iOS per controllare la riproduzione musicale sul Mac e sul PC.

RiceventeModifica

I dispositivi AirPlay che sono in grado di ricevere sono AirPort Express, Apple TV e altoparlanti di terze parti.

NoteModifica

  1. ^ (EN) September iPod Event: In iOS 4.2, AirTunes Becomes AirPlay | Cult of Mac, in Cult of Mac, 1º settembre 2010. URL consultato il 2 febbraio 2017.
  2. ^ Uso di AirPlay per visualizzare video dal Mac su un televisore HD, in Apple Support. URL consultato il 2 febbraio 2017.
  3. ^ (EN) iOS 4.3 spotlight: AirPlay improvements and 720p playback, su Engadget. URL consultato il 2 febbraio 2017.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Apple: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Apple