Aleksej Grigor'evič Stachanov

minatore sovietico
Aleksej Grigor'evič Stachanov
Stakhanov.JPG
Aleksej Stachanov (al centro) parla con un altro minatore

Deputato del Soviet dell'Unione del Soviet Supremo dell'URSS
Durata mandato 1938 –
1946
Legislature I
Circoscrizione Oblast' di Doneck

Dati generali
Partito politico Partito Comunista dell'Unione Sovietica
Università Industrial Academy
Professione operaio

Aleksej Grigor'evič Stachanov (in russo: Алексе́й Григо́рьевич Стаха́нов?; pronuncia: [staˈxanəf][1]; Lugovaja, 3 gennaio 1906Torez, 5 novembre 1977) è stato un minatore sovietico.

Lavorò nelle miniere di carbone della regione di Donbass nel bacino del Donec (allora appartenente all'Unione Sovietica ed attualmente in territorio ucraino), fu Eroe del lavoro socialista (1970) e membro del Partito Comunista dell'Unione Sovietica (1936).

BiografiaModifica

Aleksej Stachanov nasce nel villaggio di Lugovaja, nel distretto di Livenskij, nell'allora Governatorato di Orël, oggi Oblast' di Lipeck.

Il 31 agosto 1935 Stachanov divenne una celebrità per aver ideato una nuova metodologia di estrazione del carbone dalla vena mineraria: eseguendo egli stesso il lavoro specializzato del "taglio" del carbone ed utilizzando i propri compagni per il trasporto del minerale sui carri, riuscì ad aumentare la produttività della squadra di lavoro fino a quattordici volte, battendo ripetutamente il record del numero di tonnellate di carbone estratte in un turno di lavoro. La prima occasione in cui tale record fu battuto, il 31 agosto 1935, Stachanov raccolse 102 tonnellate di carbone in 5 ore e 45 minuti. Nell'Unione Sovietica il 31 agosto divenne il "giorno del minatore di carbone" in suo onore.

Il governo sovietico diede enorme risalto ai metodi di lavoro di Stachanov che furono così adottati in altre miniere, mentre Stachanov fu celebrato come "lavoratore modello", dando origine allo stacanovismo, fenomeno volto ad aumentare la produttività incoraggiando i lavoratori sia a livello propagandistico che tramite incentivi[2]. Ricevette numerosi riconoscimenti e medaglie. Dopo aver prestato la propria opera come minatore, intraprese una carriera che lo portò a diventare direttore e assistente capo ingegnere di impianti minerari fino al pensionamento nel 1974.

RiconoscimentiModifica

Nel 1936, nella città sovietica di Donec'k è fondata una squadra calcistica con il nome di Stachanovec' in suo onore: in seguito il club muta il proprio nome in Šachtar.

In suo onore nel 1978 la città ucraina di Kadievka ha preso il nome di Stachanov.

OnorificenzeModifica

  Eroe del Lavoro Socialista
— 23 settembre 1970
  Ordine di Lenin (2)
— 23 settembre 1970
  Ordine della Bandiera rossa del Lavoro
  Medaglia commemorativa per il giubileo dei 100 anni dalla nascita di Vladimir Il'ich Lenin per lavoro valente
  Medaglia per il giubileo dei 20 anni della vittoria della grande guerra patriottica del 1941-1945
  Medaglia al merito del lavoro durante la grande guerra patriottica del 1941-1945
  Distintivo per la Gloria Mineraria di I Classe
  Distintivo per la Gloria Mineraria di II Classe
  Distintivo per la Gloria Mineraria di III Classe

NoteModifica

  1. ^ Cioè con l’accento, nella pronuncia, sulla seconda a.
  2. ^ Stacanovismo, Enciclopedia Treccani

BibliografiaModifica

  • Serge Schmemann, "In Soviet, Eager Beaver's Legend Works Overtime", New York Times (31 Aug 1985), p. 2.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN54943944 · ISNI (EN0000 0000 5535 2215 · LCCN (ENn81116960 · GND (DE118752375 · BNF (FRcb17005436f (data) · WorldCat Identities (ENn81-116960