Apri il menu principale

Alessandro Carloni

animatore, regista e sceneggiatore italiano

Alessandro Carloni (Bologna, 1978) è un animatore, regista e sceneggiatore italiano.

Indice

BiografiaModifica

Nasce a Bologna ma cresce a Urbino dove frequenta il liceo artistico. Successivamente si trasferisce dapprima in Germania e poi in vari stati europei, dove svolge anche diversi ruoli di responsabilità in alcuni studi d'animazione per poi trasferirsi in California per lavorare alla DreamWorks Animation[1][2][3][4], dove lavora dal 2002 e dove ha svolto anche il ruolo di illustratore e capo scrittore, partecipando e supervisionando diversi progetti.

Tra le sue attività più rilevanti vi è il ruolo di co-regista insieme a Gabriele Pennacchioli per il cortometraggio The Shark and the Piano. È invece internazionalmente conosciuto per il ruolo di supervisore dello storyboard di Kung Fu Panda, Dragon Trainer (per i quali riceve anche due nomination agli Annie Award)[5] e per la regia di Kung Fu Panda 3.

FilmografiaModifica

AnimatoreModifica

Story artistModifica

SceneggiatoreModifica

RegistaModifica

RiconoscimentiModifica

Riceve due nomination agli Annie Awards come "miglior storyboard" (Best Storyboarding) per Kung Fu Panda nel 2008 e Dragon Trainer nel 2011. Il cortometraggio The Shark and the Piano riceve più di 15 premi internazionali. Riceve la nomination al premio "miglior video rap dell'anno" agli MTV Award per il videoclip di Busta Rhymes e Mariah Carey “You Know I Got It”.[6]

NoteModifica

  1. ^ biografia su mymovies.it, su mymovies.it. URL consultato il 28 dicembre 2014.
  2. ^ Articolo su IlGiornale.it, su ilgiornale.it. URL consultato il 28 dicembre 2014.
  3. ^ (EN) riferimenti, su cgsociety.org. URL consultato il 28 dicembre 2014 (archiviato dall'url originale l'11 marzo 2016).
  4. ^ Dietro le quinte di DreamWorks - Alessandro Carloni ospite al View Conference di Torino, su fantasymagazine.it. URL consultato il 28 dicembre 2014.
  5. ^ (EN)   Interview of Alessandro Carloni - How To Train Your Dragon. URL consultato il 28 dicembre 2014.
  6. ^ articolo su viewsconference.it, su viewconference.it. URL consultato il 28 dicembre 2014 (archiviato dall'url originale il 17 dicembre 2014).

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàISNI (EN0000 0004 5974 0126 · LCCN (ENno2016085217